Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
21 dicembre 2021
Quale futuro attende gli italiani?

Solo la Scienza e la Medicina ci possano far uscire da questa pestilenza. Per questo, se il novanta per cento degli italiani, più o meno convintamente, si fa sforacchiare per avere un minimo di protezione e per limitare i danni di un eventuale contagio, la minoranza che non crede all’efficacia del vaccino non deve dimenticare il detto che recita così: la tua libertà finisce, dove comincia la mia!

 


C’è da essere ottimisti sul nuovo anno che sta per arrivare? Io, non credo. Facendo una rapida panoramica sugli scenari attuali di questa “italietta”, non c’è da stare allegri. Basta prendere ad esempio e analizzare solo alcune situazioni più o meno note per capire che il futuro, come si evince dal titolo, non è dei più rosei. Senza entrare nel dettaglio (sarebbe troppo ripetitivo per il lettore) parliamo della pandemia. In effetti, il Covid non è stato debellato: siamo riusciti solo a mettere una pecetta. Ringraziamo, però, il tanto vituperato vaccino che ci ha permesso di vivere una vita quasi normale per qualche mese. Tuttavia, non c’è da gioire. Le varianti della pandemia sono dietro l’angolo. In più ci mettiamo un bel po’ di persone che non credono all’efficacia dell’antidoto e altri che negano addirittura l’esistenza del virus oltre a credersi immortali. A prescindere che da vecchio liberale conservatore nutro il massimo rispetto nei confronti di coloro che la pensano in modo diverso dal mio, sono altresì fermamente convinto che solo la scienza e la medicina ci possano far uscire da questa pestilenza. Per questo, se il novanta per cento degli italiani, più o meno convintamente, si fa sforacchiare per avere un minimo di protezione e per limitare i danni di un eventuale contagio, la minoranza che non crede all’efficacia del vaccino non deve dimenticare il detto che recita così: la tua libertà finisce, dove comincia la mia! Quindi, se al ristorante è obbligatorio mostrare il Green Pass cartaceo o multimediale, è giusto che tu, visto che nessuno ti obbliga con una P. 38 puntata alla nuca, ti mangi i tuoi tortellini o il sushi nell’intimità di casa tua, permettendo così agli altri che si sono vaccinati, con qualche remora, di vivere una pseudo normalità. Aggiungo, inoltre, che se nei controlli (speriamo siano fatti) si scopre il ristoratore comportarsi da furbetto facendo entrare chiunque, è giusto non applicargli solo la classica multa ma chiudergli il locale per un mese. Tuttavia, mi sorge una domanda: i controlli avvengono davvero?

Concludendo, rinnovo a tutti i migliori Auguri di un Santo Natale e un Sereno Anno Nuovo.


Commenti
Non ci sono commenti.
780 - 471 21 dicembre 2021