Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
15 maggio 2020
Ciclabile Modena-Maranello al centro della Motor Valley accordo tra i sindaci per realizzare i tratti mancanti

 

                                                 

Collegare con un unico percorso ciclabile il Museo Enzo Ferrari di Modena al Museo Ferrari di Maranello. E' questo l'obiettivo, promosso dalla Provincia insieme ai Comuni di Modena, Formigine, Fiorano e Maranello, che è stato discusso nel corso di un incontro tra i sindaci e rappresentanti dei Comuni che si è svolto giovedì 14 maggio in video conferenza; hanno partecipato Maria Costi, sindaca di Formigine, Francesco Tosi, sindaco di Fiorano modenese, Luigi Zironi, sindaco di Maranello, Alessandra Filippi, assessora all'Ambiente e mobilità sostenibile del Comune di Modena, oltre a rappresentanti della Provincia, assessori e tecnici. 

Il progetto prevede la realizzazione dei tratti mancanti lungo la direttrice della via Giardini che dovranno collegare quelli già esistenti: a Maranello dalla Pedemontana al Museo Ferrari, tra Formigine e Casinalbo e da Modena a Baggiovara.

Una volta ultimata, la ciclabile avrà una lunghezza di quasi 20 chilometri in sede propria.

Nel corso dell'incontro è emerso che il Comune di Formigine ha già ottenuto i finanziamenti e ha già progettato i tratti da Ubersetto a Formigine e da Casinalbo a Baggiovara; per realizzare l'ultimo tratto mancante, lungo circa un chilometro, nel comune di Fiorano modenese, da Ubersetto alla Pedemontana, la Provincia si è impegnata finanziare il progetto di fattibilità tecnica ed economica.

«Una ciclabile da Modena a Maranello - sottolinea Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena - rappresenta un progetto di grande suggestione nel cuore della Motor valley modenese, ma significa anche una opportunità in più per favorire la mobilità dolce e i collegamenti tra i comuni e le frazioni, tra Modena e il distretto ceramico. Per questo intendiamo favorire concretamente la conclusione dell'opera».

Il progetto prevede anche una nuova segnaletica coordinata sia verticale che orrizontale, su tutta la ciclable, con la quale caratterizzare l'opera e il suo legame con la Motor valley.

Nel frattempo la Provincia si impegna a coordinare l'attività dei Comuni e favorire l'individuazione delle fonti di finanziamento, necessarie per il completamento del progetto.


Commenti
Non ci sono commenti.