Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
17 aprile 2020
Coronavirus. Baracaiuolo (Fdi): riaprire le imprese ceramiche


Il consigliere sottolinea come le norme in vigore non siano sufficienti per sostenere un settore strategico della nostra economia e i suoi dipendenti come quello della ceramica
 

Riaprire le aziende ceramiche del territorio emiliano-romagnolo. A chiederlo, in un’interrogazione alla Giunta, è Michele Barcaiuolo (Fdi).

Quello delle ceramiche, infatti, è un importante comparto produttivo attualmente fermo a seguito delle ordinanze statali per il contenimento della diffusione del coronavirus, con effetti negativi sui dipendenti. “Secondo la Fondazione studi dei Consulenti del lavoro le banche non sarebbero ancora operativamente pronte ad anticipare la cassa integrazione come previsto dalla convenzione stipulata con Inps e- sottolinea il consigliere- gli strumenti messi a punto per fronteggiare l'emergenza si dimostrano largamente inefficace per offrire una rapidità di risposta, elemento essenziale a garantire un'effettiva tutela dei lavoratori”.

Da qui l’interrogazione alla Giunta per sapere “se la Regione sia al corrente di quanto riportato; se si intenda valutare, e in che tempi, la riapertura delle aziende ceramiche e la riapertura delle aziende non per codice Ateco ma sulla base delle reali possibilità che le aziende hanno di lavorare in totale sicurezza”.

(Luca Molinari)




Tutti gli atti consiliari – dalle interrogazioni alle risoluzioni, ai progetti di legge – sono disponibili on line sul sito dell’Assemblea legislativa al link:https://www.assemblea.emr.it/attivita
Seguici su Twitter (@AssembleaER), Facebook (@assemblealegislativa) e Telegram (@AssembleaLegislativaER)
Segreteria di redazione tel. 051 5275272
Tutti i comunicati stampa sul portale dell’Assemblea www.cronacabianca.eu
 

 


 

 

Commenti
Non ci sono commenti.