Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
17 aprile 2020
Coronabond, Gualmini “La Lega vota contro l’Italia e gli italiani”

 

Nota dell’europarlamentare emiliana del Pd Elisabetta Gualmini sul voto in Parlamento

 

 

“Votare contro i Coronabond vuole dire non volere bene ai cittadini italiani”: è il commento dell’europarlamentare emiliana del Pd Elisabetta Gualmini sul voto contrario espresso dal Gruppo della Lega al Parlamento europeo. Ecco la sua dichiarazione:

 

 

“In questo momento dovrebbe prevalere l’unità per salvaguardare gli interessi dei cittadini, fuori da logiche di parte. Votando contro i Coronabond nel Parlamento europeo, il partito del “prima gli italiani”, la Lega di Salvini ha votato contro l’Italia e contro gli Italiani. In una fase di crisi drammatica, profonda e gravissima, c’è bisogno di uno sforzo gigantesco e fuori dall’ordinario per finanziare la ripresa e la ricostruzione nel nostro paese. Ma questo alla Lega non interessa. Addirittura, Fratelli d’Italia ha votato a favore.

Il Nord produttivo oggi è in ginocchio, pensiamo a settori come quello del turismo e quello dei trasporti; servono interventi eccezionali e senza precedenti. L’Europa si è svegliata e ha proposto una strategia a 4 gambe che possa aiutare cittadini, famiglie, piccole e grandi imprese. Dal programma Sure contro la disoccupazione (100 miliardi), al rafforzamento della Banca europei per gli investimenti (200 miliardi) per dare liquidità alle piccole e piccolissime imprese, alla linea speciale del Fondo Salva Stati (210 miliardi) senza condizionalità, ai Coronabond per il Piano di ricostruzione (per il quale si parla di 1500 miliardi), l’Europa sta mostrando di aver capito la drammaticità della crisi. Votare contro i Coronabond vuole dire non voler bene ai cittadini italiani e sostenere le posizioni di governi che, come quello olandese, puntano a lasciare soli i Paesi più colpiti dalla crisi”.

 

 


Commenti
Non ci sono commenti.