Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Società - 07 agosto 2014
A Barigazzo la trentesima Festa dei Lamponi

Solidarietà, amicizia, slow food con Hewo Modena

Dall’11 al 16 agosto 2014, dalle ore 19 in poi, a Barigazzo, presso la sede della Sorgente Fabbriche del Benessere si anima la Festa dei Lamponi, organizzata da Hewo Modena, associazione di volontariato con sede a Maranello che opera in Etiopia ed Eritrea a favore dei poveri e degli ammalati di lebbra, tbc e aids, per aiutarli da un punto di vista sanitario ed alimentare, ma anche per renderli autonomi e nuovamente protagonisti nella propria comunità attraverso il lavoro e le attività che Hewo ha contribuito ad avviare e che continua a seguire: gli orti, il forno, la produzione di conserve, la fabbrica di blocchetti per l’edilizia, la maglieria.

La Festa dei Lamponi compie trent’anni ed è diventata un appuntamento tradizionale del ferragosto modenese perché coniuga la solidarietà e l’amicizia con la valorizzazione dei prodotti tipici della montagna, tanto da essere consigliata da Slow Food Frignano che segnala ‘i sapori buoni, puliti e giusti del Frignano’: crescentine (compresa la crescentina al lampone), i borlenghi al lardo, con pecorino, con pancetta e pecorino, alla nutella, i ciacci di castagne con ricotta, le frittelle di castagne con ricotta, le frittelle di baccalà, il gnocco fritto, le bruschette, la polenta distesa con funghi e salciccia, la polenta arrostita, la fonduta con polenta, la polenta arrostita con lardo e gorgonzola, la carne grigliata e le patatine fritte.

Nella sede della Sorgente, un edificio costruito nel 1931 dalla Società Idorelettrica Alto Modenese, al riparo dall’eventuale maltempo, è impossibile non lasciarsi trascinare, oltre che dalle specialità gastronomiche, dall’entusiasmo, dall’armonia, dai volontari di ogni età, quelli più esperti dietro i fornelli, i giovani ai tavoli e gli irresistibili bambini sparecchiatori. Si respira accoglienza, amicizia e condivisione di valori per un progetto iniziato trent’anni fa, quando un gruppo di amici guidati da Ermes Ruggi e dalla moglie Margherita, decise di aiuare Franca e Carlo Travaglino,  fondatori dell’Hewo, Hansenian’s Ethiopian-Eritrean Welfare Organization, organizzando una festa che animasse Barigazzo nei giorni di Ferragosto. Poi l’impegno è diventato permanente fino a fondare, negli anni successivi, l’associazione Hewo Modena, onlus iscritta al registro regionale.

E’ un percorso trentennale nato dall’amicizia e continuato nel’amicizia, ogni anno rinnovato da questo incontro d’agosto che consente di fare il punto dei progetti in corso

“Affianchiamo le Comunità dell’Hewo – spiegano gli organizzatori - costituite soprattutto da adulti e bambini ammalati di Lebbra, TBC e AIDS fornendo assistenza sanitaria gratuita e realizzando insieme a loro interventi di tipo sociale quali attività agricole, stalle, forni per il pane, mulino per la farina e una piccola fabbrica di maglieria. Tali attività oltre a formare gli ammalati in funzione del loro reinserimento sociale, sono una forma di autosostentamento. Presso i nostri centri sono attive anche 2 scuole materne, come "Case dei diritti dei bambini", che ospitano 240 bambini di famiglie povere. Noi crediamo che questo nostro impegno, reso possibile dal sostegno di tanti amici, sia un atto di giustizia verso dei fratelli che spesso sono privati perfino della stessa ‘dignità di persona’ a causa della loro povertà e della malattia.

 


Commenti
Non ci sono commenti.