Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
17 maggio 2020
La consigliera fa riferimento a una denuncia del sindacato Faisa-Cisal: sui mezzi mancherebbe la cartellonistica relativa alle corrette modalità di comportamento dell’utenza

Coronavirus. Piccinini (M5s): mezzi Tper privi di cartelli con le nuove regole per gli utenti

“Verificare quanto denunciato dal sindacato e intervenire immediatamente e con decisione nei confronti di Tper affinché metta in atto tutte le misure di sicurezza previste in questa a fase”. A chiedere di “non fare correre incomprensibili rischi ai dipendenti dell’azienda e agli utenti” è Silvia Piccinini dei Cinquestelle con un’interrogazione rivolta al governo regionale.

La Federazione autonoma italiana sindacale degli autoferrotranvieri (Faisa-Cisal), spiega la consigliera, “riferisce, in particolare, del mancato rispetto delle disposizioni regionali sulle comunicazioni a bordo dei mezzi, anche mediante apposizione di cartelli, relative alle corrette modalità di comportamento dell’utenza: per il mantenimento del distanziamento sociale, per le operazioni di salita e discesa dei passeggeri e per gli obblighi di utilizzo dei dispositivi di protezione individuale”. Diventa quindi indispensabile da parte dell’esecutivo regionale, prosegue la pentastellata, “richiedere al gestore del servizio (costituito anche da una società pubblica le cui quote appartengono per oltre il 46% alla Regione) di rispettare scrupolosamente le norme”. Se queste regole non verranno rispettate, conclude Silvia Piccinini, “i cittadini saranno, inevitabilmente, incentivati a utilizzare i mezzi privati, con tutti i problemi, a partire dalla qualità dell’aria, che ne conseguiranno”.

(Cristian Casali)




Tutti gli atti consiliari – dalle interrogazioni alle risoluzioni, ai progetti di legge – sono disponi

 


 

Silvia-Piccinini-3.jpg (415 K

Commenti
Non ci sono commenti.