Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
23 ottobre 2020
CORONAVIRUS: CONTRASTARE LE FAKE NEWS CHE GENERANO DISCRIMINAZIONE VERSO GLI OPERATORI SANITARI

 

 

 

 

 

Il sindacato Funzione Pubblica Cgil è a fianco degli operatori della sanità modenese ed esprime solidarietà e vicinanza a tutti coloro che sono stati coinvolti nei recenti casi di contagio avvenuti all’interno delle strutture sanitarie.

La Fp Cgil condanna ogni manifestazione di colpevolizzazione e discriminazione nei confronti di chi ancora oggi in prima linea lavora per garantire la salute di tutti. E’ necessario mettere in campo prudenza per non compromettere l’immagine di un’intera categoria professionale o addirittura di singoli individui attraverso azioni e dichiarazioni che rischiano di diffondere un’idea che non corrisponde alla realtà.

“Bisogna condannare le fake news in base alle quali gli operatori sanitari sarebbero più a rischio di contagio e si trasformerebbero in verso gli altri” afferma Valerio Coviello della Fp Cgil di Modena. Da qui i recenti episodi di discriminazione verso operatori sanitari che vanno dal vicino di casa che non ti saluta più e ti tiene a distanza, all’esclusione da attività sportive nel tempo libero.

La diffusione del coronavirus corre attraverso le relazioni sociali e familiari “ed è per questo – prosegue Coviello - che riteniamo necessaria la modifica dei protocolli esistenti per prevenire i contagi all’interno delle aziende sanitarie, intensificando le attività di screening sugli operatori sanitari che ad oggi vedono una periodicità in alcuni casi superiore anche ai 45 giorni”.

La Fp Cgil di Modena resta a fianco degli operatori della sanità modenese.


Commenti
Non ci sono commenti.
Ultimi articoli in Agorà
Cerca Tutti