Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Cultura - 21 dicembre 2014
Casa della Musica a Formigine

 

Sarà un luogo di aggregazione e di riferimento per la conoscenza e l’educazione alla musica, in particolare per i giovani e le famiglie

 

 

 

La Giunta comunale ha approvato nel corso dell’ultima seduta, il progetto preliminare per la realizzazione della Casa della Musica i cui lavori prenderanno il via nel 2015. La struttura sorgerà a Formigine capoluogo nell’area verde di via Cavazzuti (nella foto) tra la scuola materna Malaguzzi e il polo dell’infanzia Barbolini-Ginzburg e vicino alla scuola primaria Ferrari.

Il progetto finanziato da un importante contributo (340.000 euro) della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, prevede la realizzazione di una struttura di circa 220 mq. con caratteristiche innovative dal punto di vista sia edilizio che energetico; sarà interamente in legno e si svilupperà su un piano con copertura a falda unica. All’interno, gli ambienti saranno suddivisi in aule, acusticamente separate, per lezioni individuali oltre ad un grande spazio per musica d’insieme. Verranno creati laboratori per tutte le fasce di età, a cominciare dai bambini di età 0-3 anni, musicoterapia e attività con persone diversamente abili. Anche questo edificio, così come le scuole primarie di Magreta e di Formigine di recente costruzione, sarà realizzata con criteri antisismici e tecnologie ad alto risparmio energetico. Inoltre, all’esterno, grazie alle dimensioni del giardino circostante la struttura, sarà possibile lo svolgimento nel periodo estivo di concerti all’aperto.

“La Casa della Musica vorrà essere un luogo di aggregazione e di riferimento per la conoscenza e l’educazione alla musica per tutti ed in particolare per i giovani e le famiglie - spiega l’Assessore alle Politiche giovanili Simona Sarracino - L’obiettivo è la diffusione della pratica musicale, nonché l’educazione all’ascolto, attraverso il coinvolgimento delle realtà locali che si occupano di musica come le scuole, le associazioni culturali e giovanili. Con questa struttura si implementerà l’offerta di servizi rivolta alle nuove generazioni che già possono frequentare lo Spazio Giovani e la Sala Prove Musicali di Villa Gandini”.

 


Commenti
Non ci sono commenti.