Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
11 maggio 2020
Scuola, Mantovani “La Giunta si impegni nel contrasto al divario digitale”

 

Nota della consigliera comunale del Gruppo del Pd di Mirandola Alessandra Mantovani

 

 

La Regione ha stanziato fondi consistenti per garantire un uguale accesso alle opportunità educative e formative per tutti i ragazzi, anche quelli delle famiglie meno abbienti. La Giunta e il sindaco di Mirandola devono impegnarsi per rendere concreto e fattivo il contrasto al divario digitale e per garantire la continuità didattica. Lo chiede la consigliera comunale del Gruppo Pd di Mirandola Alessandra Mantovani, che ha presentato una specifica mozione. Ecco la sua dichiarazione:

 

 

“Si ragiona di come sarà l’avvio del prossimo anno scolastico: di certo occorrerà garantire continuità didattica e uguali opportunità a tutti i ragazzi. La Giunta dell’Emilia-Romagna ha già stanziato, a questo scopo, risorse per 3 milioni e mezzo di euro destinate a quegli alunni che non dispongono delle strumentazioni oggi necessarie per seguire le lezioni anche da remoto. Al Distretto sociosanitario di Mirandola, a cui fanno riferimento i nove Comuni dell’Unione, è stato assegnato un finanziamento di quasi 71mila euro da destinare agli studenti con un’età dai 6 ai 18 anni. Toccherà allo stesso Distretto individuare l’ente capofila del progetto e definire le modalità di programmazione e gestione delle risorse. E’ quindi fondamentale che il sindaco Greco promuova, in seno all’Unione, la tempestiva nomina di un comitato tecnico (composto da referenti dell’Unione, del Distretto e delle scuole) per definire i criteri sulla base dei quali individuare i destinatari delle risorse. Fin da ora, però, bisognerà lavorare, in stretto contatto con la Direzione didattica della scuola primaria e dirigenti degli Istituti superiori di primo e secondo grado di Mirandola, a un censimento dei bisogni e delle necessità che già si sono evidenziati e alla raccolta delle segnalazioni che sicuramente arriveranno alle istituzioni scolastiche anche nei prossimi mesi. Si può facilmente prevedere che le richieste saranno ingenti e quindi occorrerà che la Giunta si impegni a reperire ulteriori risorse finanziarie, anche contattando soggetti privati. Di tutto questo il Consiglio comunale dovrà essere costantemente tenuto informato così come le famiglie che dovranno poter contare su un sito del Comune sempre aggiornato e sulla capacità di questa Amministrazione di utilizzare a questo scopo tutti i mezzi di comunicazione a propria disposizione”. 

 

 


Commenti
Non ci sono commenti.