Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
22 luglio 2014
“Galleria Estense: un’opportunità, ma serve una strategia condivisa”

CONFESERCENTI SUL NUOVO ASSETTO POLO MUSEALE MODENESE

 “Galleria Estense: un’opportunità, ma serve una strategia condivisa”

Fondamentale l’orientamento della nuova dirigenza all’integrazione tra la promozione culturale e quella turistica

 

L’inserimento della Galleria Estense nell’elenco dei musei che possono avere un manager museale come direttore – spiega in una nota Confesercenti Modenaè sicuramente un’opportunità, ma non bisogna dimenticare che il provvedimento del ministro Franceschini nasce all’interno dei provvedimenti previsti dalla cosiddetta “Spending Review”  - così la pensa Confesercenti Modena riguardo alla notizia di pochi giorni fa relativa alla Galleria Estense, che con il provvedimento deciso dal Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini sulla riorganizzazione del  Ministero stesso, diventerà – unico in Emilia-Romagna - uno dei venti musei statali italiani dotati di piena autonomia.

 

“Alla luce di ciò, non ci saranno quindi ulteriori risorse economiche a disposizione per finanziare non soltanto il pagamento di uno stipendio di un manager, ma nemmeno mostre o attività di promozione a livello nazionale o internazionale”.

 

Risorse che secondo Confesercenti vanno trovate tra i privati – incentivati con il 65% di credito d’imposta – e tra gli Enti presenti sul territorio che possano contribuire in maniera adeguata, come la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, in questo momento però già fortemente impegnata sul fronte Sant’Agostino.

 

Secondo noi è necessario – sottolinea ancora Confesercenti – un grande lavoro di squadra con una regia forte e una strategia condivisa, con la città che si muova per tempo per cercare di determinare le scelte ed evitare che un museo che faceva 20.000 ingressi l’anno rimanga solo, slegato dalla Soprintendenza, con meno fondi e meno attenzione. Fondamentale poi la necessità che  il nuovo assetto dirigenziale sia fortemente orientato all’integrazione tra promozione culturale e turistica”.

 

Per completare la visione d’insieme, Confesercenti ricorda anche che bisognerà rapportarsi con soggetti che vivranno a loro volta una forte trasformazione, come la Soprintendenza stessa, la Direzione Regionale, ed infine la prevista creazione – tutta ancora da definire – di poli museali regionali.

 

           

 

Per informazioni: Nevent S.r.l., 059 29.29.413, 393 0875555 C. 85


Commenti
Non ci sono commenti.