Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
27 agosto 2014
CICLABILE DI VIA GIARDINI, OK AL PROGETTO ESECUTIVO

 

Approvato dalla giunta, i lavori iniziano entro l’anno. Alcune novità dopo il confronto con il Tavolo della mobilità. Un semaforo per le auto su via Barozzi

Partiranno entro la fine dell’anno, per concludersi prima dell’estate del 2015, i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile di via Giardini a Modena. La giunta, infatti, su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Gabriele Giacobazzi ha approvato ieri, martedì 27 agosto, il progetto esecutivo che tiene conto anche di alcune novità emerse dal confronto con le associazioni del Tavolo della mobilità. Il costo dell’opera è di circa 650 mila euro, per il 60 per cento finanziato dalla Regione Emilia Romagna. nell'ambito del “Piano di azione ambientale per uno sviluppo sostenibile”. La gara per l’affidamento dei lavori si svolgerà nelle prossime settimane.

La ciclabile sarà realizzata su di un percorso non più promiscuo tra pedoni e ciclisti ma distinto, con il mantenimento del marciapiede già esistente per i primi e la realizzazione di una pista su asfalto per i secondi, separata da uno spartitraffico invalicabile di 50 centimetri di larghezza dai parcheggi delle auto. Nel tratto di via Giardini da piazzale Risorgimento a Jacopo Barozzi la strada verrà ridimensionata a una sola corsia di larghezza minima pari a 3,50 metri per senso di marcia e verranno realizzati due attraversamenti ciclopedonali, mentre dopo l’incrocio con via Barozzi la carreggiata proseguirà con due corsie per lato.

L’incrocio con via Barozzi verrà ridisegnato e verrà installato un semaforo anche per chi da via Barozzi svolta a destra su via Giardini. Ciò permetterà l’attraversamento in sicurezza di ciclisti e pedoni e consentirà di garantire la continuità dei percorsi ciclabili e pedonali sia su via Giardini che sul primo tratto di via Barozzi, fino a via Caula.

Sull’altro lato della Giardini, un tratto pedonale di un centinaio di metri tra via Pace e la sede della Polizia stradale, già con divieto di sosta per le auto, verrà realizzata una corsia ciclabile. Nel progetto esecutivo è stato inserito anche l’impegno a realizzare, sullo stesso lato della Giardini, un altro tratto di pista monodirezionale (un metro e mezzo, distinto dal pedonale) tra l’edicola e via Guarini. Analoga soluzione è stata individuata sul lato nord tra via Panni e largo Corassori.

Il progetto esecutivo, infatti, prevede, la realizzazione della pista ciclabile sul lato sud della Giardini da viale Corassori (collegandosi con il tratto già esistente in direzione Baggiovara) fino a via Pace, garantendo un percorso continuo, per poi spostarsi sul lato opposto da via Gaddi a piazzale Risorgimento. All’incrocio di via Giardini con via Gaddi/via della Pace, come già annunciato, saranno realizzati quattro attraversamenti per rendere il più agevole possibile a chi percorre la ciclabile protetta il passaggio da un lato all’altro di via Giardini.

Il percorso sarà realizzato in modo da eliminare barriere e ostacoli al transito di pedoni e ciclisti con la realizzazione di pendenze o rampette adeguate. Lungo il percorso è prevista la collocazione di panchine per la sosta abbinate ai cestini portarifiuti per la raccolta differenziata.


Commenti
Non ci sono commenti.
Ultimi articoli in Agorà
Cerca Tutti