Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
06 luglio 2020
Disservizi all'Anagrafe e organizzazione post-Covid 19

PROTOCOLLO GENERALE   n° 166149 del 06/07/2020

(P.E.C.)

 

Al Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli

Al  Presidente del Consiglio Comunale Fabio Poggi

e P.C.

Giunta del Comune di Modena

Consiglieri comunali del Comune di Modena

 

Modena 5/07/2020

 

INTERROGAZIONE CON CARATTERE DI URGENZA

 

 

Oggetto: Disservizi all'Anagrafe e organizzazione post-Covid 19

 

Premesso che:

la situazione di emergenza in cui è vissuta la città., come tutto il resto del paese, ha avuto conseguenti ripercussioni sulla vita di ogni singolo cittadino che incontra tuttora numerose difficoltà di carattere lavorativo, familiare, economico e sociale.

 

Considerato

 

 il fatto che in base alle ultime disposizioni del governo, si è iniziato a riprendere, con cautela e nel rispetto delle regole, una vita lavorativa e di relazione più concreta ma che le limitazioni in essere condizionano ancora inevitabilmente il fare quotidiano dei cittadini.

 

Visto che

 

 ci è stato segnalato da cittadini un episodio di grave disservizio accaduto il giorno 29 giugno 2020 all’Anagrafe di Via Santi quando  il numero messo a disposizione del cittadino  (059/2032077) non dava seguito alla chiamata e non rispondeva nemmeno dopo quasi un’ora di attesa " per non perdere la priorità acquisita", mentre  anche il sito web dell’Anagrafe si bloccava e non evadeva le informazioni richieste; in contemporanea anche sul posto risulta che si siano create file interminabili, la prima per ottenere un numero di accesso all’anagrafe, la seconda per ottenere un appuntamento; nelle file ci è stata segnalata la presenza di una donna incinta con due bambini al seguito e di persone anziane.

 

             SI INTERROGANO IL SINDACO E L'ASSESSORE COMPETENTE PER SAPERE

- se l'episodio di disagio risulta segnalato anche agli uffici compenti e se ci siano state segnalazioni agli uffici e all'URP di episodi di disservizio nel periodo da febbraio ad oggi

- quante prenotazioni di servizi sia telefoniche sia tramite web siano state effettuate dai cittadini dalla ripresa delle attività degli uffici e quante erogate senza prenotazione

 

                        ed inoltre

 

- come si pensa di organizzare complessivamente il servizio Anagrafe nel periodo estivo e successivo, nella fattispecie se verranno riaperti e come gli uffici dei Quartieri, se verrà sviluppato il servizio di prenotazione telefonica per appuntamenti che attualmente ha orario solo mattutino

 

- quali e quante edicole abbiano collaborato all'erogazione dei diversi servizi e con che risultati, cioè numero prestazioni effettuate

 

- come si pensa di ovviare all'inconveniente per cui per una richiesta di carta d'identità elettronica attualmente (4 luglio 2020)  indica come primo appuntamento utile la data del  29 ottobre

 

- se nel progetto Modena digitale siano previsti corsi e occasioni formative per i cittadini di ogni età per avviarli all'uso dei servizi con modalità informatiche e digitali

 

-se le modalità di smart working per il personale e gli orari di servizio più ampi possano essere e come una risorsa per ampliare l'erogazione telematica dei servizi ed evitare file fisiche che già prima del lockdown erano difficilmente sostenibili e che lo diventeranno ancora di più con l'arrivo dell'autunno in quanto le stesse si creano fuori dall'edificio

 

- quale altra soluzione tecnologica o organizzativa si stia mettendo in campo per sostenere anche con prestazioni efficienti da parte della PA/Amministrazione Comunale la ripresa delle attività e della vita quotidiana.

 

                                                                                              I consiglieri firmatari

                                                                                        Andrea Giordani

                                                                                     Enrica Manenti

                                                                                            Giovanni Silingardi

 


Commenti
Non ci sono commenti.