Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
15 dicembre 2014
EXPO / 2 – NUOVI SEGNALI, ORARI PIÙ ESTESI E “VETRINE APERTE”

 

Indicazioni turistiche e punti di informazione. Biglietto unico per l’area del sito Unesco: Musei del Duomo, Ghirlandina e sale storiche del Palazzo comunale

La navetta “Discover Ferrari & Pavarotti Land”, che dal 4 aprile al 31 ottobre toccherà diversi punti del centro di Modena – il parcheggio Novi Park e il vicino Palazzo dei musei; il sito Unesco e via Emilia centro; i Giardini Ducali – transitando ogni 45 minuti durante l’intero arco della giornata, 7 giorni su 7, impone in qualche modo una revisione delle modalità di fruizione dei siti di maggior interesse turistico.

Partendo da questo dato, il Comune ha avviato una ricognizione su modalità di accesso e orari di apertura di siti e monumenti per meglio soddisfare le esigenze dei visitatori in arrivo.

In particolare, per il sito Unesco è stato avviato il percorso per arrivare a orari di apertura omogenei, più estesi rispetto a quelli attuali e senza interruzione nella pausa-pranzo. Allo studio anche il biglietto unico per l’accesso a Musei del Duomo, Ghirlandina e sale storiche del Palazzo Comunale, oltre a modalità condivise di gestione e personale di guardiania.

Sono in fase di progettazione e realizzazione, inoltre, il potenziamento della segnaletica verso il centro città e in centro storico; l’installazione di totem trifacciali con informazioni sugli eventi e i siti culturali, di totem digitali e altri strumenti multimediali; l’allestimento di nuovi punti di accoglienza e informazione turistica.

Tra gli interventi del Comune di Modena anche “Vetrine aperte per Expo”, progetto che attraverso un bando metterà a disposizione di consorzi, imprese, enti locali della provincia negozi sfitti in centro storico, in parte da adibire a “temporary store”, in parte da utilizzare per l’esposizione di vetrofanie utili a promuovere eventi, prodotti, luoghi. L’obiettivo è offrire alle imprese, soprattutto quelle di aree svantaggiate, la possibilità di usufruire di una “vetrina” nel centro di Modena, contribuendo nel contempo a combattere il degrado urbano.

Il progetto “Modena per Expo” comprende inoltre gli interventi già programmati per la riqualificazione di zone e strutture del centro: quelli in piazza Roma e corso Duomo, il percorso giallo stazione-Mef, gli interventi sul teatro Comunale, il progetto di manutenzione dei Giardini Ducali e di altre aree della città, oltre all’avvio delle procedure per il ridisegno dell’area del casello autostradale Modena nord. 


Commenti
Non ci sono commenti.
Ultimi articoli in Agorà
Cerca Tutti