Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
14 novembre 2014
“Life Rinasce” fa più sicuri i canali emiliani

APPUNTAMENTO AL 18 NOVEMBRE

“Life Rinasce” fa più sicuri i canali emiliani

L’innovativo progetto, si propone di applicare una modalità di gestione “gentile” della vegetazione acquatica e riparia dei canali. Un progetto del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale in collaborazione con la Regione Emilia Romagna



CONSORZIO DI BONIFICA DELL’EMILIA CENTRALE (14 novembre 2014) – Migliorare la sicurezza di alcuni canali di bonifica emiliani. Come? Con interventi leggeri e una gestione sostenibile della vegetazione. Questo il fine del progetto Life Rinasce “Riqualificazione Naturalistica per la Sostenibilità integrata idraulico-ambientale dei Canali Emiliani”, che sarà illustrato martedì 18 novembre alle ore 14 presso la sede del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, in corso Garibaldi, 42 a Reggio Emilia. 
Promotore del progetto, approvato dalla UE nel luglio 2014, è il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, per un importo di circa 2.0760.000 euro.
“Life Rinasce – spiega Domenico Turazza, direttore del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale – vuole dimostrare che i concetti chiave della Direttiva Quadro sulle Acque 2000/60/CE e della Direttiva Alluvioni 2007/60/CE (diminuzione del rischio di inondazioni migliorando lo stato dei corsi d'acqua) possono essere applicati anche sul reticolo idrico artificiale. Verranno sperimentate tipologie d’intervento per applicare tali concetti anche alla situazione dei canali di bonifica”. 
“Il progetto – afferma Aronne Ruffini, Consorzio di Bonifica dell’Emilia – si propone di applicare una modalità di gestione ‘gentile’ della vegetazione acquatica e riparia dei canali. Questo confrontando diverse modalità di taglio in relazione agli effetti ecologici, idraulici ed economici”.
“Il carattere innovativo – prosegue Ruffini – è dato, da una parte, dalle tipologie d’intervento ideate per risolvere problemi idraulici e ambientali. Dall’altra, dall’intero percorso di progettazione, che vede interessati un gruppo tecnico di lavoro multidisciplinare e gli attori locali coinvolti attraverso un ‘Processo partecipato’”.
Al primo incontro del Gruppo tecnico di lavoro (Gtl) saranno affrontati i temi: presentazione dei membri del Gtl; illustrazione del progetto Life Rinasce; presentazione dei compiti e ruoli del Gtl. 
Alle 15 seguirà l’Evento di inizio (Kick-off meeting), a cui parteciperanno, oltre che il Gtl, il Comitato di indirizzo del progetto e gli enti territoriali interessati. Durante l’incontro, aperto con saluti e interventi del presidente Marino Zani e del direttore Domenico Turazza, verrà presentato il progetto nel suo sviluppo e il relativo programma di lavoro e gestione. Vi parteciperanno il dottore agronomo Aronne Ruffini, project manager, il dottor Gianpaolo Schiroli, coordinatore amministrativo del progetto, il Comitato di indirizzo del progetto, cioè il gruppo istituzionale di indirizzo politico e strategico composto dai rappresentanti politici coinvolti, il Gtl, formato dai tecnici degli enti territoriali competenti sull’area di studio, con il compito di garantire il continuo supporto a tutti gli aspetti tecnici.
Chi volesse partecipare all’incontro dovrà mandare una mail a protocollo@emiliacentrale.it




Gabriele Arlotti
Ufficio Comunicazione e Stampa
Consorzio di Bonifica dell'Emilia Centrale
tel: 349.87.50.585
info@studioarlotti.com
www.emiliacentrale.it


Commenti
Non ci sono commenti.
Ultimi articoli in Agorà
Cerca Tutti