Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Economia - 14 luglio 2014
EXPO 2015: l’ennesima occasione persa per Modena?

   Come intercettare i previsti “milioni” di turisti che visiteranno l’EXPO 2015, ckme cogliere una chance per il territorio, come provare a dare una scossa alla nostra economia? Ieri il Sindaco Muzzarelli ha incontrato associazioni e istituzioni per una «strategia condivisa» e un po’ enfaticamente ha proposto di fare esplodere le potenzialità del nostro territorio. Qualcuno uscendo dalla riunione borbottava favorevolmente sulla necessità dell’incontro, ma rilevava anche la delusione dell’impreparazione generale e del ritardo quasi incolmabile con cui si affronta l’EXPO2015. Io, purtroppo, vedo alcune difficoltà oggettive che renderanno difficile la partita: 1. il cronico ritardo, soprattutto politico, con cui Modena si presenta anche a questo importante appuntamento; 2. l’illusione che la promozione delle nostre eccellenze possa avere successo se affidata agli stessi personaggi che in questi anni l’hanno condotta oggettivamente in modo fallimentare; 3. la sfavorevole posizione logistica di Modena a metà strada tra due importanti punti di arrivo/partenza, l’aeroporto di Bologna e la stazione intermodale di Reggio Emilia, che comporta il rischio di venir tagliata fuori dagli itinerari dei visitatori; 4. il pessimo biglietto da visita dei caselli autostradali i cui lavori di miglioramento previsti da anni e già deliberati dal Consiglio comunale devono ancora iniziare; 5. la localizzazione del pala tipico in via Virgilio che, se mai sarà pronto per l’occasione, è lontano da tutto e di certo non porterà i turisti (se ci saranno) a visitare anche il Centro storico, il Mef e quanto altro la città ha da offrire. Non mi preoccupa che il progetto del tendone in Piazza Roma sia evaporato, lo sapevamo già  he si trattava di una boutade pro abolizione del relativo parcheggio. Mi lascia perplesso invece che non ci sia ancora un’idea precisa di un altro luogo in Centro storico che possa garantire la massima attrattività. Qualche idea l'avrei, ma per ora mi fermo qui. Certo, se il buon giorno si vede dal mattino, la sensazione è che siamo già verso sera. Spero che associazioni e istituzioni che hanno partecipato all’incontro si mobilitino in fretta perché anche EXPO2015 non finisca fra le tante occasioni perse da questa Città.   Giuseppe Pellacani, capogruppo UDC in Consiglio comunale di Modena   


Commenti
Non ci sono commenti.