Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
02 aprile 2020
FIORANO: Trattamenti e prevenzione contro le zanzare

 

 

Cosa devono fare i cittadini negli spazi privati.

 

Per contrastare il diffondersi di eventuali malattie trasmesse da insetti, in particolare dalla zanzara tigre, il sindaco del comune di Fiorano Modenese, Francesco Tosi, ha emesso un’ordinanza che da aprile al 31 ottobre impegna i cittadini, i soggetti pubblici e privati, proprietari, affittuari o che comunque abbiano l’effettiva disponibilità di aree all’aperto dove esistano o si possano creare raccolte d’acqua, a seguire alcune semplici norme di comportamento. In particolare ad evitare ogni possibile ristagno di acqua in contenitori di qualsiasi tipo; ad eliminare l’acqua stagnante da ogni recipiente come sottovasi, secchi, annaffiatoi; a coprire con reti da zanzariera o coperchio a tenuta eventuali contenitori o bidoni; a controllare giornalmente il deflusso dell’acqua, con divieto di immissione in tombini in aree pubbliche; ad effettuare trattamenti larvicidi in tombini, griglie di scarico, pozzetti di raccolta dell’acqua piovana e in qualunque contenitore di acqua piovana non eliminabile (es. fontane, piscine in disuso), con la periodicità prescritta dal prodotto utilizzato. Il trattamento larvicida deve essere ripetuto in caso di pioggia. Devono essere trattati anche i tombini che non sono all’aperto, ma sono comunque raggiunti da acque, ad esempio quelli presenti negli scantinati e i parcheggi sotterranei, ispezionando anche i punti di raccolta delle acque provenienti dai “grigliati”.

Per i materiali stoccati all’aperto, per i quali non siano possibili i provvedimenti descritti, occorre prevedere trattamenti di disinfestazione entro 5 giorni da ogni precipitazione atmosferica .

Occorre inoltre tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce, da sterpi, e rifiuti di ogni genere, e sistemarli in modo da evitare il ristagno delle acque.

Nei cimiteri i vasi portafiori devono essere riempiti con sabbia umida; in alternativa l’acqua del vaso deve essere trattata con larvicida ad ogni ricambio. In caso di fiori finti il vaso dovrà essere comunque riempito di sabbia, se collocato all’aperto, per evitare ristagni.

I trattamenti adulticidi possono essere eseguiti negli spazi privati solo in via straordinaria e solo dal 15 luglio - 15 settembre (periodo che potrà essere modificato, sentita l’AUSL di Modena, sulla base dei risultati del monitoraggio regionale dell’infestazione),  nel rispetto delle prescrizioni e modalità previste dalla legge e delle “Linee Guida Regionali per il corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare 2016”;

Gli eventuali trattamenti adulticidi devono in ogni caso essere comunicati preventivamente al Comune di Fiorano Modenese (Servizio Ambiente) e al Servizio Igiene Sanità Pubblica dell’AUSL di Modena, tramite l’invio del modulo, scaricabile dalla sezione ‘Ambiente’ del sito istituzionale, con le modalità previste dall’ordinanza.

La ditta specializzata incaricata di effettuare il trattamento o il proprietario/conduttore che lo esegua personalmente, dovrà sottoscrivere la sezione ‘dichiarazione di trattamento adulticida’ della comunicazione e disporre, almeno 48 ore prima dell’esecuzione del trattamento, l’affissione di apposti avvisi, per garantire la massima trasparenza e informazione alla popolazione interessata.

Per la violazione delle norme previste è stabilita una sanzione amministrativa da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro.

 


Commenti
Non ci sono commenti.