Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
24 novembre 2020
"Chiusura prolungata piste da sci: indispensabili aiuti concreti ai Comuni montani"



"Uno stanziamento di 5mila euro a fondo perduto da investire nella promozione e ammodernamento di ogni esercizio commerciale con sede legale nei Comuni montani in cui è presente almeno un impianto sciistico di risalita. E ancora: l'istituzione di una zona economica speciale con Iva agevolata nei comuni montani a vocazione sciistica per la vendita di prodotti alimentari made in Italy, ristorazione e artigianato locale. Infine uno stanziamento a favore dei piccoli Comuni montani con popolazione inferiore a 3000 abitanti per compensare i mancati introiti dell'affidamento in concessione dei suoli di proprietà comunale per seggiovie e piste da sci. In questo contesto l'esempio è quello del Comune di Riolunato le cui mancate entrate ammontano a 126mila euro. Sono queste le proposte contenute negli emendamenti che la Lega ha presentato in Parlamento per sostenere le realtà dell'Appenino modenese penalizzate dalla prolungata chiusura degli impianti sciistici anche durante le ferie natalizie. L'allarme lanciato dal presidente del Consorzio Cimone Luciano Magnani è quantomai attuale, così come l’impegno messo in campo per riaprire in sicurezza. Senza aiuti rischiamo di vedere crollare un intero sistema economico, colonna portante per il turismo e per la vita stessa della nostra montagna". 


Commenti
Non ci sono commenti.