Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
16 marzo 2014
Convegno della cooperativa sociale Concresco all'Astoria

 

‘Crescere insieme’ all’Astoria

Convegno della cooperativa sociale Concresco

 

L’Amministrazione Comunale, l’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico e l’azienda Usl di Modena hanno concesso il patrocinio al convegno ‘Crescere insieme’ organizzato dalla cooperativa sociale Concresco, che si svolge sabato 29 marzo 2014, dalle ore 9 alle ore 13, al Teatro Astoria di Fiorano Modenese per affrontare il tema ‘Scuola e progetto di vita nell’autismo e nei disturbi evolutivi globali’. E’ un convegno a partecipazione gratuita, rivolto a insegnanti, educatori, operatori e familiari, per il quale è gradita l’iscrizione, rivolgendosi a Concresco, tel. 0536.91.16.78, info@concrescocoopsociale.it

Il convegno si apre con il saluto alle ore 9 del sindaco di Fiorano Claudio Pistoni, presidente dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico, per lasciare poi spazio alle relazioni.

Paolo Soli, neuropsichiatra, responsabile del Servizio NPIA Area Sud Provincia di Modena interviene sui “Disturbi dello Spettro Autistico: i programmi della Regione Emilia-Romagna nella realtà del distretto ceramico sassolese.

Stefania Ascari, geriatra, responsabile Area Fragili, Ausl Distretto di Sassuolo, illustra ‘Le caratteristiche e le competenze del Gruppo di Orientamento all’Età Adulta’.

Patrizia Intravaia, psicologa e psicoterapeuta, coordinatore del Progetto Adolescenza dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramica incentra il suo intervento su ‘Per una buona integrazione: inclusione scolastica e progetto di vita’.

La prima parte della mattinata si conclude con ‘Gioco e interazione sociale reciproca’ di Cesarina Xaiz, psicomotricista, terapista della famiglia presso il Laboratorio Psicoeducativo della Valle Agordina, in provincia di Belluno.

La seconda parte si apre con la presentazione del progetto Concresco da parte del presidente della cooperativa Maurizio Caminati, mentre i programmi e le attività della cooperativa, compresa la collaborazione con il servizio NPIA del distretto di Sassuolo sono approfonditi da Graziella Pirani, neuropsichiatra servizio NPIA, da Maddalena Mauceri, pedagogista di Concresco, e da Roberta Cuoghi, educatrice di Concresco.

Le conclusioni sono affidate all’assessore alle politiche educative del Comune di Fiorano Modenese Maria Paola Bonilauri.

Concresco è una cooperativa sociale nata un anno fa, dall’incontro di operatori specializzati ed un gruppo di famiglie di bambini e ragazzi con difficoltà sociali e comunicative di origine anche  autistica, accomunati dal desiderio di progettare e prevedere un percorso di vita maggiormente abilitante ed integrante  per i loro figli.

Individuando quelle che sono le principali problematiche del bambino, ne sviluppano le abilità e la capacità di apprendimento, progettando ed applicando modalità di trattamento  volte a raggiungere il massimo grado di autonomia ed adattamento sociale.

“Questi obiettivi - spiegano alla cooperativa - si perseguono promuovendo un progetto abilitativo ed educativo che coinvolga tutti i contesti e le realtà che circondano il bambino e l’adolescente e ne scandiscono la quotidianità. Riteniamo più opportuno parlare di abilitazione che di riabilitazione in quanto non si tratta di riabilitare una persona all’utilizzo di funzioni un tempo possedute e poi compromesse, quanto piuttosto di abilitarla all’utilizzo di funzioni e capacità assenti sin dalla nascita”.

“Vogliamo dedicare particolare attenzione all’affermazione dei diritti dei bambini, dei ragazzi, degli adulti in difficoltà e delle loro famiglie, impegnandoci in attività culturali di informazione, divulgazione e sensibilizzazione sociale. Il nostro intento è quello di riuscire a parlare al territorio, ascoltarne i bisogni e scoprirne le risorse, verso il coinvolgimento di tutti i soggetti sociali (famiglie, scuola, Distretti Sanitari, Pubbliche Amministrazioni)”.

 

 

 

 


Commenti
Non ci sono commenti.