Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
12 marzo 2019
Spettacolo per stomaci forti

Le gentildonne, giovani o più stagionate, che, nella ricorrenza dell'Otto  Marzo, inalberando cartelli  blasfemi e volgari,intonando cori da postribolo, hanno inscenato un spettacolo per stomaci forti e menti deboli,  sono anche  riuscite a dare delle donne la più sciagurata, falsa, volgare e sgradevole immagine. Forse queste gentildonne, prima di assurgere a paladine della dignità altrui, dovrebbero impegnarsi, piuttosto, a ritrovare la propria.

 


Ma davvero sono queste, nelle istituzioni e  fra le persone qualsiasi, le donne cui ispirarsi?
Davvero rappresentano il modello femminile di donna del Terzo Millennio... libera, consapevole, determinata, tollerante, accogliente, democratica, acculturata... e chi più ne ha più ne metta?

Francamente, una volta di più, non mi spaventa, sono lieta, anzi, di aver vissuto più del tempo che mi è rimasto.

Non riesco a identificarmi con la giovane che rispolvera il concetto che "il corpo è mio" cogliendo l'occasione per una bestemmia in rima. Non mi riconosco nella più attempata ma non meno sguaiata rappresentante delle istituzioni che  commenta Dio-Patria-Famiglia con una battuta da trivio nè con chi rivendica la preferenza a determinate prestazioni sessuali a scapito della presenza di Salvini... Potrei, ma non ho la minima intenzione di  pubblicare gli innumerevoli cartelli, i proclami, di queste signore e signorine. Per scelta, su Bice, quanto più possibile, la volgarità è bandita, sia come termini, sia come atteggiamento mentale, il che è ancora più importante.

Comunque le immagini di donzelle giovani o più stagionate,  che inalberano cartelli  blasfemi o volgari o triviali... impazzano in tutta la Rete in particolare sui cosiddetti social, Face Book in particolare.  Per farsi un'idea, consiglio di vederli, magari con la precauzione di assumere un antiemetico. Costituiscono spettacolo per stomaci forti così come sono spettacolo per stomaci forti i filmati in cui gioiosamente, per sintetizzare il dissenso politico, auspicano che un Ministro della Repubblica finisca in fondo al mare... (Video)

Una cosa, tuttavia, vorrei dirla, non solo alla signora che inalberava il  cartello con la battuta su Dio-Patria-Famiglia) : probabilmente chi ha sempre in bocca la parola immortalata dal generale Cambronne, indifferentemente rivolta a persone, eventi, sistemi di vita ... evidentemente deve esserne piena, fino all'orlo, pertanto, il materiale organico di cui sopra,  spessissimo tracima.

Slogan e onomatopee da trivio, cartelli  in cui è scomparsa ogni forma di decenza, statue lordate di rosa, cori all'insegna della volgarità e della crudeltà...fanno apparire simili a educande le femministe "arrabbiate" degli anni '70 che pure non si facevano mancare nulla, quanto a volgarità, allusioni sessuali e quant'altro. Tutto questo è fatto per rivendicare promuovere, premiare, valorizzare i diritti e  la dignità delle donne. Peccato che le gentildonne giovani o più stagionate,  che inalberando cartelli  blasfemi o volgari o triviali o  intonando cori da postribolo, hanno manifestato nella ricorrenza dell'Otto Marzo,  siano  riuscite a dare delle donne  la più sciagurata, falsa, volgare, sgradevole e intollerabile immagine.

Suggerisco a queste gentildonne, prima di assurgere a paladine della dignità altrui, di impegnarsi, piuttosto, a ritrovare la propria.

 

^^^^^^^^^^^^^^

 

Come di consueto, qui di seguito presento brevemente il numero on line da oggi. I titoli in grassetto sono link che portano direttamente ai relativi pezzi. Questo per consentire anche a chi ha poco tempo, di poter sfogliare più facilmente il giornale.

Spettacoli per stomaci forti

di A.D.Z.

Una nazione votata al suicidio

di Massimo Nardi

Cosa non si fa per una poltrona. La coerenza non vale in politica. Accordi sottobanco pur di non perdere il potere raggiunto. Finisce l’epopea del Cavaliere: la buona, ricca e un po’ snob borghesia milanese accoglie il suo nuovo paladino tal Matteo Salvini.

A ‘TAV’ola apparecchiata

di Alberto Venturi

Di un’opera non posso valutare soltanto l’aspetto economico, altrimenti nessuno costruirebbe biblioteche pubbliche, o certi tratti di strada, o ponti, o linee di autobus e forse, a questo punto, gli aspetti economici potrebbero risultare, a guardarli bene, fra posti di lavoro ecc., l’aspetto meno negativo della vicenda in Val di Susa.

Successo di Modena al “Retro Classics” di Stoccarda

di Antonio Pignatiello

Il  bilancio della missione è  un grande successo degli Chef del Consorzio "Modena a Tavola",  con oltre 500 pasti serviti; le specialità modenesi conquistano i palati degli appassionati di auto d’epoca di tutto il mondo, presenti alla kermesse che quest’anno si è tenuta dal 7 al 10 marzo.

Giro del mondo

di Giorgio Maria Cambiè

L'attuale situazione socio-politica-economica del mondo, in una sintetica ma attenta  disamina. Emergono problemi di che, da Oriente a occidente, da Nord a Sud, destano preoccupazione e richiedono soluzioni quanto più tempestive possibile.

Il Fondo dei nonni

di Eugenio Benetazzo

L’Italia invecchia e con essa anche il suo patrimonio immobiliare detenuto in via principale da persone sempre più anziane con problematiche di assistenza sociale che lo stesso Stato ha difficoltà a soluzionare. Per questo motivo è stato concepito in Italia alcuni anni fa il prestito vitalizio ipotecario, una forma di finanziamento bancario ad personam che consente alle persone anziane con limitati mezzi economici di accendere a un prestito bancario per far fronte alle proprie esigenze di vita, mettendo tuttavia a garanzia la propria abitazione.

 

Buona settimana e buona lettura del n. 645 - 330


Commenti
Non ci sono commenti.