Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
17 marzo 2020
Mio padre mi raccontava che da bambino…

In occasione della Festa del Papà, ormai alle porte, Bice porge gli auguri migliori a tutti i Papà,  con un racconto delicato e suggestivo in cui è tratteggiata una rassicurante e amorevole figura paterna. L'incanto di un tempo ormai lontano ma mai dimenticato può farci pensare con un po' di serenità, aiutandoci a superare il momento difficile che tutti stiamo vivendo. 

        Racconto di Luciano OLIVIERI       


La notte era piena di stelle, il cavallo andava al passo tirando il suo carretto per le strade delle colline; le ruote, nel silenzio, si facevano le confidenze scricchiolando sulle pietre come due vecchie sull’uscio di casa, prima di andare a dormire.
Mio padre teneva le redini ed io sonnecchiavo sul fondo del carro con la testa appoggiata alla schiena di Terribile, il mio amico cagnone che mi faceva da balia.
“Papà!”
“Cosa c’è?”
“Sento profumo di pane!”
“Come! Qui, in mezzo alle colline, di notte! Tu e il tuo pane! Sembra che tu possa mangiare solo quello!”
“Eppure lo sento, sento il suo profumo!”
“Ho capito! Più avanti c’è una cascina dove lo fanno; sono in tanti e hanno un forno.
Va bene! Dopo quella curva ci fermiamo e io vado a vedere se possono vendermi una pagnotta…li conosco, sono brava gente!”
“Mi lasci qui, da solo? Io ho paura!”
“E di che cosa? Non c’è nessuno, si sente solo cantare l’usignolo. Poi, hai Terribile! Se qualcuno si avvicina con brutte intenzioni, lo fa a pezzi! Stai lì che vengo subito!”
E se ne andava nella notte; dopo un po’ spuntava con il suo pane ancora caldo che riempiva l’aria di quel buon profumo. Io lo rompevo e incominciavo a mangiarmelo di gusto.
Il carretto riprendeva la sua strada nell’oscurità per portarci a destinazione.
Mentre rosicchiavo come un topolino, contavo le stelle…una pace.
“Papà!”
“Cosa c’è di nuovo?”
“Ti voglio bene, sei proprio bravo e buono!”
“Lo so…come un pezzo di pane!”

    Luciano Olivieri

 

 

 


 


Commenti
Non ci sono commenti.