Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
09 luglio 2019
Il mescolo della brodaglia

E’ irritante sentire il ministro dell’interno Salvini inveire contro la ‘zingara’ Vasvija Husic: “Questa maledetta ladra in carcere per trent’anni, messa in condizione di non avere più figli, e i suoi poveri bimbi dati in adozione a famiglie perbene. Punto”.

 


Soprattutto è irritante quel ‘Punto’, perché, dopo avere straparlato come uno qualsiasi di noi al bar, Salvini continua a fare come ognuno di noi: pensa ad altro e Madame Furto farà altri figli per non finire in carcere. Ad un ministro si chiedono leggi, non moccoli, perché Vasvija Husic va fermata e i suoi figli le vanno tolti.. 
Invece Salvini mette quel maledetto ‘punto’ anche quando sostiene, a proposito degli aggressori dei ragazzi romani del Cinema America: “Gli altri chiacchierano, ministero e forze dell'ordine fanno i fatti. Felice che la Polizia abbia identificato alcuni presunti aggressori di Roma, che avevano malmenato un gruppo di giovani con la maglietta del cinema America”, ribadendo che non ci sarà “nessuna tolleranza per i violenti”. 
‘Punto! E intanto Roma, anche per l’ignavia del Movimento 5 Stelle, è sempre più nelle mani degli squadristi fascisti. 
Cominciò così anche l’altra volta: la paura della gente il bisogno di tranquillità sociale si unìsce agli occhi chiusi della politica e al sostegno di certa economia, in particolare quella subcriminale, 
Matteo Salvini e il governo si limitano a fare da mescolo della brogaglia, facendocene sentire ancora di più la puzza, ma senza risolvere alcunché.

 


Commenti
Non ci sono commenti.