Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
09 ottobre 2019
Clima, DELEGAZIONE MODENESE firma A BRUXELLES i nuovi obiettivi del PATTO DEI SINDACI sui gas serra

 

 

Una delegazione di sindaci e amministratori locali modenesi parteciperà giovedì 10 e venerdì 11 ottobre, a Bruxelles, alla cerimonia di firma degli impegni fino al 2030, nell’ambito del Patto dei Sindaci, per la riduzione dei gas serra e il contrasto ai cambiamenti climatici, previsti nei Piani d'azione per l'energia sostenibile e il clima (Paesc); della delegazione fa parte anche Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena, insieme a numerosi amministratori emiliani, coordinati dalla Regione Emilia Romagna e dall'Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile.

I Piani d'azione sono strumenti operativi che i Comuni aderenti adottano indicando le azioni chiave da intraprendere per l'attuazione dell'obbiettivo comunitario di riduzione del 40 per cento dei gas a effetto serra entro il 2030 e per affrontare in maniera coordinata politiche per la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici.

L’emergenza climatica degli ultimi anni ha imposto la necessità da parte della Commissione Europea, di rilanciare questi strumenti, veicolando risorse alla Regione Emilia Romagna per un milione e mezzo di euro, attraverso cui finanziare i Comuni aderenti a scrivere nuovi “patti per il clima”.

Quando nel 2008 la Commissione europea lanciò l’idea di un patto tra i Comuni dell’Unione in favore dello sviluppo sostenibile, la Provincia di Modena divenne struttura di coordinamento territoriale per l'avvio dei piani attraverso cui tutti i sindaci modenesi pianificarono diverse azioni politiche di mitigazione ambientale.

Come sottolinea Tomei «il tema del cambiamento climatico riguarda tutti e faremo la nostra parte. I 47 Comuni modenesi sono coinvolti per rafforzare le politiche ambientali in grado di tradurre le idee in benefici per i cittadini e per il territorio. I nuovi obbiettivi dei Piani d'azione sono ambiziosi, ma necessari per contribuire in maniera sostanziale al miglioramento delle condizioni climatiche e ambientali».

Alla cerimonia seguirà un confronto sul ruolo del patto dei sindaci e una tavola rotonda sul finanziamento delle azioni per il clima.

 


Commenti
Non ci sono commenti.