Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
22 marzo 2020
MIRANDOLA, EMERGENZA CORONAVIRUS: APPELLO DEL SINDACO AL MINISTRO DEGLI ESTERI PER IL RIMPATRIO DELLA SIGNORA ROSETTA SANTORO VEDOVA IMBROISI, BLOCCATA ALLE CAYMAN

 

 

“Vincenzo e Sue Ellen Imbroisi hanno tutto il sostegno dell’amministrazione comunale. Per questa ragione abbiamo rivolto un appello al Ministro degli Affari Esteri Luigi di Maio, affinché la Farnesina predisponga tutte le condizioni utili al rimpatrio della signora Rosetta Santoro, vedova di Aldo Imbroisi, ancora bloccata alle Isole Cayman.” Così il sindaco di Mirandola Alberto Greco che raccogliendo la richiesta dei figli di Aldo Imbroisi, non ha esitato a rivolgersi con una lettera direttamente al Ministero degli Esteri. “Riteniamo che la situazione debba essere sbloccata quanto prima, per favorire il ritorno della signora in Italia. Il tempo purtroppo stringe ci ha fatto sapere il figlio – sottolinea il sindaco – Da lunedì prossimo 23 marzo, i voli in entrata ed in uscita dalle Isole Cayman saranno sospesi e di conseguenza la situazione potrebbe complicarsi ulteriormente.”

 

Aldo Imbroisi era molto conosciuto a Mirandola, sia ai tempi in cui vestiva la divisa della Polizia Stradale che dopo, quando decise di prodigarsi per gli altri, dedicandosi al volontariato. Se ne ricorda la sua giovialità e bontà d’animo oltre che l’esempio di solidarietà. Dopo la sua scomparsa a causa del Covid-19 - avvenuta il 14 marzo scorso, mentre era in viaggio con la moglie – alla signora Rosetta Santoro per ragioni precauzionali è stata predisposta la quarantena presso un ospedale a Georgetown. All’esito negativo del primo tampone ne è seguito da prassi un altro il cui responso ci sarà solo il 26 marzo prossimo.

 

“Proprio perché condividiamo le forti preoccupazioni dei figli, motivate dallo stato di salute in cui si trova la signora e per il fatto che, una volta dimessa dalla struttura in cui è ricoverata, data anche la chiusura degli alberghi si troverebbe senza la possibilità di un alloggio, è opportuno il rientro in Italia presso i suoi famigliari. Per questo come Amministrazione comunale, abbiamo richiesto l’intervento del Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio, affinché possa essere consentito alla sig.ra Rosetta Santoro il ritorno, nel più breve tempo possibile, anche attraverso l’approntamento di un volo di Stato.”

 

“Al fine dunque di non aggravare ulteriormente le sofferenze che la nostra concittadina ha dovuto subire a causa dei tragici eventi dei giorni scorsi, il nostro auspicio è che si possa arrivare anche grazie all’interessamento del ministro, ad una quanto celere risoluzione della questione”, conclude il sindaco Greco.


Commenti
Non ci sono commenti.