Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 30 ottobre 2008
Zocca: Blitz della finanza in municipio

il Sindaco di Zocca (Carlo Leonelli) sulla Gazzetta del 28/10/2008: “sono sindaco da due anni e mezzo e posso garantire che non c’è mai stata una irregolarità commessa dal Comune – è bene che magistratura e Guardia di Finanza se hanno avuto segnalazioni facciano verifiche, non c’è nulla da nascondere”.

1.      il Sindaco sul Resto del Carlino del 28/10/2008: “si tratta di normali accertamenti sui quali non posso dire nulla, in realtà anch’io non so esattamente di cosa si tratti”.

2.      il Sindaco sull’Informazione del 29/10/2008: sono stato io stesso a informare la Procura di Modena dopo aver riscontrato alcune anomalie su pratiche risalenti al 2005.

I giornali hanno “sbagliato” oppure il Sindaco si è “confuso”, visto le contraddizioni

 

 

29 ottobre 2008                      Comunicato stampa del PD

 

Tomei: “Leonelli ha dimostrato correttezza e onestà”

Il coordinatore del Pd per la montagna rigetta le accuse dell’opposizione

“Ai cittadini la conferma  di essere amministrati da una persona onesta”

In merito alle indagini che la magistratura ha avviato nel comune di Zocca,e alle recenti dichiarazioni del sindaco Carlo Leonelli, trasmettiamo una nota di Giandomenico Tomei, coordinatore del Pd per la zona della Montagna

 

“Stupisce l’invito all’autosospensione rivolto dall’opposizione al sindaco Leonelli. Un sindaco che compie il proprio dovere, vigilando sull’operato dell’amministrazione comunale, e che segnala eventuali irregolarità direttamente alla magistratura andrebbe, piuttosto, apprezzato per la correttezza e il senso civico. Non stupisce purtroppo che a speculare su una vicenda del genere sia il centro destra, avvezzo ad attaccare la magistratura piuttosto che  collaborare con essa. Il sindaco Carlo Leonelli ha svolto il suo operato in maniera impeccabile, anche in virtù del fatto che le presunte irregolarità cadono in un periodo antecedente alla sua elezione. Alla sola Procura della Repubblica spetta il compito di individuare eventuali illeciti. I cittadini di Zocca hanno invece la conferma di essere amministrati da una persona onesta e corretta”.  

Ufficio Stampa PD di Modena

_______________________________

 

Il Resto del Carlino afferma che sarebbe indagato il fratello del Sindaco di Zocca, tecnico responsabile all’urbanistica fino a pochi mesi fa nello stesso comune.

Il sindaco stesso , in un primo tempo avrebbe detto (secondo la stampa) che la Guardia di Finanza si trovava in comune per “normali accertamenti”. Successivamente ha dato questa versione: durante la normale routine di lavoro, sono di recente emerse situazioni poco chiare relative a pratiche risalenti al 2005. Immediatamente, adempiendo al mio dovere, ho informato la Procura che ha disposto le indagini. L’amministrazione, qualora venissero evidenziate precise irregolarità, si riterrà parte lesa .

Il coordinatore PD per la montagna (Giandomenico Tomei), “assolve” il sindaco, dimenticando che tutti i suoi assessori erano in “servizio” anche nel 2005, con la precedente amministrazione ed il tecnico all’urbanistica era il fratello, quindi se ha ritenuto di dover informare la magistratura, evidentemente ha “rilevato” delle “situazioni” molto, molto serie.

Forse sarebbe stato il caso di dimettersi, anziché correre il rischio di mettersi contro la propria giunta o addirittura il congiunto.

Da notare: il comunicato del PD di Modena, assolvendo l’attuale sindaco, “condanna” quello precedente, o no?


Commenti
Non ci sono commenti.