Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
04 ottobre 2019
Benatti “Proposta green? Completare il sistema ferroviario provinciale”

 

Nota dell’ex sindaco di Mirandola Maino Benatti sulla discussione nata intorno al Prit

 


Si è aperta sui media locali una discussione sull’elaborazione del PRIT il documento di programmazione regionale dei trasporti. Negli ultimi giorni sono intervenute Associazioni ambientaliste e alcuni consiglieri regionali. Sulla base della propria esperienza come amministratore oggi interviene l’ex sindaco di Mirandola Maino Benatti che chiede di completare il sistema ferroviario provinciale, collegando, a sud, Vignola con Formigine, e, a nord, Mirandola con Modena. Ecco la sua dichiarazione:

 

 

“E’ in questo momento di confronto e di nuova elaborazione dello strumento di programmazione che gli Enti locali di questa Provincia debbono chiedere alla Regione di inserire (con l’impegno per i prossimi anni di finanziare) la chiusura del cerchio del percorso del sistema ferroviario che insiste sul territorio provinciale. Questo significa intervenire a sud chiudendo il cerchio con una nuova tratta che dovrebbe andare da Vignola, passando da Maranello, a Formigine. Nello stesso tempo intervenire a Nord collegando Mirandola a Modena con una nuova tratta ferroviaria, passando da Carpi. Ricordo che già all’inizio del 2019 la Giunta dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord, su una proposta dell’Agenzia provinciale per la mobilità, aveva inviato alla Provincia di Modena la delibera che chiedeva di inserire questa proposta nella nuova programmazione regionale in corso di discussione. Questa è una scelta politica e di programmazione “green”: si costruiscono per tutti i territori provinciali le stesse opportunità di uso di sistemi moderni di trasporto. Questa scelta è importante per determinare uno sviluppo moderno del territorio dell’Area Nord e di Mirandola. Questa scelta risponde all’esigenza di collegamenti più veloci ed efficienti tra i territori provinciali, di collegare in modo efficace e moderno questo territorio con il Capoluogo di provincia e di avvicinare questo distretto al sistema moderno di alta velocità. La costruzione della Cispadana, gli importanti lavori di velocizzazione da finanziare sulla Strada Statale 12 da parte dell’Anas, questo intervento innovativo sul sistema ferroviario provinciale determineranno finalmente, nei prossimi anni, un efficiente, efficace e moderno collegamento dell’Area Nord con l’Europa e il mondo, condizione basilare per un nuovo sviluppo sostenibile”.

 

 

 


Commenti
Non ci sono commenti.