Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 03 agosto 2011
Sassuolo, centrodestra in fuga dal Consiglio comunale

Erano in discussione tre questioni: la trasparenza negli atti di SGP, il progetto del centro pasti e la situazione del Teatro Carani. Bonettini: “Non hanno il coraggio di confrontarsi”

 

Maggioranza in fuga dal Consiglio comunale a Sassuolo. E’ accaduto ieri sera durante la seduta convocata su richiesta dei gruppi di minoranza, di fronte a una sala piena di cittadini. Tra di loro anche un gran numero di anziani del circolo Fossetta, chiuso di recente, che in silenzio mostravano cartelli con la richiesta di riapertura di quello spazio.

In discussione tre questioni importanti per la città: la trasparenza negli atti di SGP, il progetto del centro pasti e la situazione del Teatro Carani.

Alla richiesta del Pd di poter discutere il proprio ordine del giorno sulla trasparenza degli atti di SGP, i consiglieri comunali di maggioranza hanno abbandonato l’aula facendo così mancare il numero legale per la prosecuzione dei lavori.

“La maggioranza di centrodestra – dice Susanna Bonettini, capogruppo del Pd – non ha nemmeno avuto il coraggio di confrontarsi né di sostenere le proprie idee di fronte ai numerosi cittadini presenti, dimostrando in questo modo uno scarso rispetto per le istituzioni e per la democrazia. E’ la seconda volta – aggiunge la capogruppo del Pd – che viene impedito al Consiglio di discutere i nostri odg utilizzando cavilli procedurali. Stavolta verificheremo fino in fondo se sono stati violati i diritti dei consiglieri comunali”.

Il gruppo Pd ha ha già dichiarato di rinunciare ai gettoni di presenza per la seduta di ieri sera poiché – spiega Susanna Bonettini – “non solo non ha prodotto nulla ma ha offerto uno spettacolo indegno per i cittadini presenti. E’ risibile – conclude l’esponente democratica – che il Sindaco tenti di addossare a noi i costi del Consiglio comunale quando molti consiglieri della sua maggioranza, in oltre due anni di consiliatura, non solo non hanno prodotto alcun ordine del giorno, ma non hanno mai fatto un intervento”.

 

Cs

 


Commenti
Non ci sono commenti.