Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Cultura - 17 maggio 2011
l’Altro Suono festival 2011 : Beatles!

 

Beatles!

 

 

Cristina Zavalloni Voce

I Virtuosi Italiani

Aldo Sisillo Direttore

 

 

Teatro Comunale Luciano Pavarotti domenica 22 maggio ore 21

 

 

L’Altro Suono festival prosegue il lungo viaggio attraverso i diversi generi musicali con una

delle voci femminili più duttili e interessanti del panorama musicale odierno: Cristina Zavalloni si esibirà domenica 22 maggio, al Teatro Comunale Luciano Pavarotti ore 21, affiancata dai Virtuosi Italiani diretti da Aldo Sisillo. Il programma del concerto è un omaggio ai Beatles, che vedrà la Zavalloni interpretare i grandi classici dei Fab Four dai primi concerti fino allo scioglimento – da Yesterday a Ticket To Ride, passando per Eleanor Rigby, Lady Madonna, Let It Be – negli arrangiamenti firmati da Gian Antonio Mutto e Raffaele Tiseo.

 

 Cristina Zavalloni da sempre si contraddistingue per le sue performance caratterizzate da presenza scenica esuberante, da un’effervescente verve cabarettistica e da un’ironia costante, ora leggiadra ora dissacrante che può volgere, persino nelle umoristiche presentazioni dei brani, all’autoironia. La sua consapevole versatilità – è vocalist jazz, compositrice, oltre che mezzosoprano – l’ha portata a spaziare con estrema disinvoltura e con pari credibilità, tra generi musicali estremamente eterogenei.

 

Aldo Sisillo si è dedicato intensamente alla musica contemporanea: ha diretto numerose prime assolute e partecipato a progetti che hanno spaziato in diversi generi musicali, collaborando con artisti come Ornette Coleman, Uri Caine, Mike Patton e Eving Kang. Tra gli impegni più recenti, nel giugno 2010 ha diretto Natura viva di Marco Betta al Maggio Musicale Fiorentino.

 

L’Ensemble dei Virtuosi è uno dei più versatili e apprezzati del panorama colto contemporaneo, che lavora nel campo della musica antica e contemporanea, ma anche in collaborazione con artisti di altra provenienza, come Franco Battiato, Chick Corea, Uri Caine, Michael Nyman, Paolo Fresu, Ludovico Einaudi, Giovanni Allevi.

 

Il concerto sarà un’occasione per rievocare l’inquieto spirito degli anni ’60 e l’ingenuità del periodo, attraverso l’arte e la musica dei Beatles. È l’11 settembre 1962 quando quattro ragazzi di Liverpool, John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr, entrano negli studi della Emi per registrare il loro primo 45 giri: Love me do sul lato A e P.S. I love you sul lato B. Nasce così la leggenda dei Beatles, un mito che, a oltre 30 anni dallo scioglimento del gruppo, non accenna ad attenuarsi, tanto è vero che ancora oggi musicologi, critici musicali, sociologi si interrogano sulle caratteristiche di un tale fenomeno. In effetti i Fab Four con la loro musica hanno caratterizzato quel mitico decennio degli anni ‘60 che tanto contribuì a svecchiare la società dell’epoca sostituendo, alla scala di valori scaturita dal secondo dopoguerra, un ideale di vita più conforme ai tempi che stavano rapidamente cambiando.

 

 

 

 

Addetto Stampa

Fondazione Teatro Comunale di Modena

Via del Teatro 8, 41100 Modena

 

www.teatrocomunalemodena.it

 


Commenti
Non ci sono commenti.