Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
08 luglio 2020
Trasporti. Lega: predisporre piano per holding regionale trasporto pubblico



I leghisti chiedono con un'interrogazione a prima firma Facci se "siano già in programma studi di fattibilità, iter di progetto, piano economico-finanziario" e "un piano operativo per la gestione del personale per non disperderne competenze e professionalità"
 

La Regione Emilia-Romagna intende ancora costituire un’unica holding regionale del trasporto pubblico? Lo chiede in un'interrogazione alla Regione la Lega con Michele Facci (primo firmatario), Stefano Bargi, Simone Pelloni, Fabio Bergamini, Daniele Marchetti, Valentina Stragliati, Emiliano Occhi, Maura Catellani, Matteo Montevecchi, Matteo Rancan, Fabio Rainieri, Gabriele Delmonte, Andrea Liverani e Massimiliano Pompignoli.

"Con il nuovo Piano regionale integrato dei trasporti (Prit 2025) deliberato dall’Assemblea legislativa il 10 luglio 2019 - ricordano i consiglieri nell'atto - il riferimento a un’unica holding regionale, così chiaramente indicato nei precedenti atti, sembrava non essere più contemplato". Tuttavia, recentemente "l’assessore regionale alla Mobilità e ai trasporti avrebbe ribadito la necessità di arrivare a una regia condivisa con l'unificazione delle aziende di trasporto unico locale e un sistema integrato di tariffazione".

I leghisti chiedono quindi "quali siano i tempi di organizzazione" e se "siano già in programma studi di fattibilità, iter di progetto, piano economico-finanziario".

Inoltre, visto che "il processo di unificazione delle varie aziende potrebbe comunque incidere sulle condizioni lavorative di centinaia di persone", i consiglieri chiedono se "sia già stato predisposto un piano operativo per la gestione del personale nel suo complesso, sia per non disperderne competenze e professionalità sia per conoscere fin da subito le effettive ricadute dell'operazione sulla forza lavoro coinvolta".

(Francesca Mezzadri)

 


Commenti
Non ci sono commenti.