Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
11 dicembre 2019
Una serata di musica nella maestosa cornice del Pantheon degli Estensi

 

Protagonisti saranno gli allievi di Raina Kabaivanska e l’Orchestra Giovanile della Via Emilia

 

Domani, giovedì 12 dicembre, alle ore 20.30, la Chiesa di Sant’Agostino di Modena ospiterà un concerto lirico-sinfonico con l’Orchestra Giovanile della Via Emilia, diretta da Antonio De Lorenzi. Cantanti solisti saranno tre allievi eccellenti del master che Raina Kabaivanska tiene all’Istituto musicale Vecchi-Tonelli: il soprano Marily Santoro, il tenore Reinaldo Droz e il baritono Daniel Kim Sunggyeul. All’organo Stefano Pellini. L’ingresso è libero, fino ad esaurimento posti.

Il programma del concerto prevede arie da Le nozze di Figaro di Mozart e un brano dallo Stabat mater di Rossini, accanto ad alcuni classici natalizi come Panis Angelicus di César Franck e Adeste Fideles. L’Orchestra Giovanile della Via Emilia, composta dai migliori allievi dei conservatori emiliani (Piacenza, Parma, Modena e Reggio Emilia), si cimenterà invece nella Sinfonia n. 2 di Brahms: un’opera caratterizzata da gioiosità e quiete, da semplicità quasi pastorale, capace di infondere un senso di pace.

Il concerto è promosso da Fondazione di Modena in collaborazione con Modena Città del Belcanto, il progetto di rilievo internazionale che affianca con successo alta formazione e produzione lirica, promosso da Comune, Fondazione, Teatro Comunale e Istituto musicale Vecchi-Tonelli di Modena. Il concerto rientra inoltre nel ricco calendario di iniziative natalizie in programma negli spazi di AGO Modena Fabbriche Culturali dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020.

 

INFO – www.fondazionedimodena.itwww.modenabelcanto.it

 


Commenti
Non ci sono commenti.