Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
20 marzo 2020
Emergenza coronavirus. Barcaiuolo (Fdi): Regione affronti impatti su ricostruzione post sisma



"Termine del 31 marzo fissato sia per terminare i lavori di ricostruzione da parte delle aziende sia per concludere, da parte dei Comuni, l'istruttoria delle domande di contributo va prorogato"
 

Prorogare il termine del 31 marzo fissato dalla Regione sia per terminare i lavori di ricostruzione da parte delle aziende colpite dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 sia per concludere, da parte dei Comuni del cratere del sisma, l'istruttoria delle richieste di contributo e ottenere l'ordinanza di concessione o il rigetto della domanda. Lo chiede Michele Barcaiuolo (Fdi), che, nel pieno dell'emergenza coronavirus, richiama l'attenzione della Giunta sul tema della ricostruzione post-sisma.

"Come le altre attività, anche la ricostruzione è rallentata, se non ferma del tutto", spiega il consigliere, che aggiunge: "Per i Comuni di Bomporto, Bondeno, Carpi, Cavezzo, Cento, Finale Emilia, Novi di Modena, Medolla, Reggiolo, San Felice sul Panaro, il termine per concludere sia gli interventi di ricostruzione sia l'istruttoria delle richieste di contributo e ottenere risposta positiva o negativa è stato prorogato al 31 marzo da un'ordinanza regionale, data, però, che cade nel periodo di vigenza delle disposizioni restrittive emanate per l'emergenza epidemia".

Per questo motivo, Barcaiuolo chiede all'esecutivo regionale "se non ritenga necessario prorogare la scadenza".

 


Commenti
Non ci sono commenti.