Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
28 giugno 2020
Strage di Ustica

Strage Ustica. Presidente Petitti partecipa a giornata commemorativa del 40° anniversario

"Ustica è una ferita aperta nella memoria e nella coscienza del nostro Paese che difficilmente si potrà ricucire, ma non può rimanere un mistero inabissato in fondo al mare"

“Senza verità non esiste giustizia e a 40 anni da quella tragica notte del 27 giugno 1980 la ricerca di risposte non si deve e non si può esaurire. Ustica resta una ferita aperta nella memoria e nella coscienza del nostro Paese che difficilmente si potrà ricucire. Ma non può rimanere un mistero inabissato in fondo al mare: la ricostruzione delle circostanze in cui persero la vita tanti nostri concittadini è un atto dovuto: per i familiari, ai quali la vita è cambiata per sempre, e per affermare le ragioni della verità e dello stato di diritto”.

Nel 40° anniversario dalla strage di Ustica, che ricorre oggi (27 giugno) la presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna Emma Petitti rivolge un pensiero ai familiari delle vittime, incontrati all’appuntamento promosso dal Comune di Bologna al quale erano presenti il Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico e il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano.

“In questi anni abbiamo assistito a un susseguirsi di ipotesi che non hanno mai portato ad alcuna certezza sulla vicenda. Il mio auspicio è che presto si possa fare luce sulla strage di Ustica ed è quindi doveroso tenere viva la memoria di quanto accadde la notte di quel 27 giugno, in cui persero la vita 81 persone, segnando profondamente e in maniera indelebile la storia del nostro Paese”.

Ringraziando il Comune di Bologna, che ha ospitato l’incontro con i familiari e l’Associazione parenti delle vittime della strage di Ustica, che dalla sua fondazione ha sempre affiancato all’impegno in sede giudiziaria per la ricerca della verità un’intensa attività di trasmissione della memoria attraverso il linguaggio artistico, la Presidente Petitti ricorda l’impegno dell’Assemblea legislativa: “Con l’Associazione parenti delle vittime collaboriamo fin dal 2008 in virtù di un protocollo di intesa per promuovere la realizzazione congiunta di attività culturali proprio con l'obiettivo è di favorire la ricerca storica della verità e la valorizzazione del Museo per la memoria di Ustica quale luogo della Memoria della strage”.




 

 


 


Commenti
Non ci sono commenti.