Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 20 novembre 2011
La mappa del degrado, risposta all’assessore Marino

“Sicurezza? tutto sotto controllo” parola di assessore

 

Siamo grati all’assessore Antonino Marino di avere criticato la nostra mappa del degrado urbano prima di averla vista di persona. Peccato però che le indubbie capacità telepatiche dell’assessore l’abbiano indotto in errore.

Scrive infatti Marino che i dati della nostra mappa elettronica del degrado non sono nuovi, con ciò dimostrando di non avere capito il senso della proposta.  Infatti l’assessore non si è accorto che la novità non sta nel contenuto ma nel contenitore, nello strumento interattivo predisposto.

D’altra parte dovevamo forse inventarci nuove zone degradate oltre alla cinquantina riportate? Abbiamo comunque invitato i cittadini a scriverci e-mail all’indirizzo: sicurezzamodena@gmail.com per segnalarci nuove aree problematiche.

Marino afferma poi che i reati sono in calo. Questo fenomeno, diffuso a tutto il Paese, non può essere preso come elemento di riferimento assoluto. Infatti non si sa quanto dipenda dall'aumento delle mancate denunce, perché il cittadino rinuncia sempre più a denunciare i piccoli reati vista la frequente inutilità di farlo.

Inoltre l’assessore scrive che “la situazione a Modena è sotto controllo e di continuare a valutare gli elementi oggettivi e soggettivi (?) che possono variare il quadro…”. Ne siamo lieti anche se non capiamo cosa siano questi elementi “soggettivi”, comunque la frase ha una sua…suggestione. Peccato che la stessa ‘suggestione’ non la percepiscano gli abitanti di via Wagner, recentemente colpiti da furti a raffica e nemmeno da quelli della zona Stazione FS che convivono da anni con spaccio e prostituzione e da tante altre parti della città.

Infine l’assessore parla di una maggiore sicurezza in città da quando sono stati “collocati nei quartieri cento agenti municipali”.  Benissimo ma non comprendiamo come mai con cento agenti diffusi nei quartieri non riusciamo MAI a vedere la mitica figura del vigile di quartiere che, seppure richiesta a gran voce dai cittadini, il Comandante della Municipale si ostina a non istituire.

Grazie comunque a Marino, ora siamo più tranquilli.

 

Unione Comitati Cittadini Sicurezza

Comitato Sant’Agnese

Comitato Modena Est

Comitato 4 Ville

Comitato Villaggio Zeta

Comitato Viali Gramsci-Buozzi


Commenti
Non ci sono commenti.