Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
21 maggio 2020
Comuni. Lega: rifinanziare bando Rigenerazione urbana per scuole, biblioteche e spazi pubblici



I leghisti spiegano che "75 comuni emiliano-romagnoli sono rimasti esclusi da ogni finanziamento" e chiedono "lo scorrimento della graduatoria senza dover sostenere i costi e i tempi tecnici di un nuovo bando"
 

Rifinanziare il bando Rigenerazione urbana 2014-2020 per consentire ai Comuni rimasti esclusi di ottenere fondi per la realizzazione o riqualificazione di opere pubbliche o di pubblica utilità come scuole, biblioteche, edifici pubblici, parchi e spazi pubblici. Lo chiedono in un'interrogazione alla Giunta i consiglieri della Lega, Simone Pelloni (primo firmatario), Matteo Rancan, Valentina Stragliati, Emiliano Occhi, Andrea Liverani, Daniele Marchetti, Michele Facci, Gabriele Delmonte, Matteo Montevecchi, Maura Catellani, Massimiliano Pompignoli, Stefano Bargi, Fabio Bergamini e Fabio Rainieri. 

Le risorse del bando ammontavano a 30milioni provenienti dal Fondo di sviluppo e coesione e a circa 6milioni dalla Cassa depositi e prestiti. "In tutto le domande ammissibili sono state 112", spiegano i consiglieri, ma, considerando le risorse disponibili, sarebbero stati ammessi "solo i progetti delle prime 31 domande della graduatoria e, con riserva, altri 6 comuni". I leghisti aggiungono dunque che "ben 75 comuni emiliano romagnoli sono rimasti esclusi da ogni finanziamento del bando senza possibilità di ripescaggio".

Da qui la richiesta del Carroccio che spiega anche "come un eventuale rifinanziamento consentirebbe lo scorrimento della graduatoria senza dover sostenere i costi e i tempi tecnici di un nuovo bando, sia per la sua emissione da parte della Regione Emilia-Romagna sia per la partecipazione da parte dei comuni".

(Francesca Mezzadri)


Commenti
Non ci sono commenti.