Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 09 gennaio 2011
Commemorazione Eccidio Ferriere 9 Gennaio 1950

Ho partecipato oggi alla commemorazione dell’Eccidio del 9 Gennaio 1950, quando 6 modenesi furono uccisi dalla Polizia di Scelba; se volessimo contestualizzare dovremmo ricordare che in quel momento il confronto politico era accesissimo, la Guerra e i suoi lutti erano finiti da pochi anni e il PCI veniva visto come Quinta colonna di Stalin in una contrapposizione tra Occidente ed Oriente, tra Libertà e Tirannide che non tollerava sconti e, ancor meno, confronti.

In questo lungo DopoGuerra per troppo tempo la Destra e la Sinistra si sono fronteggiati senza rispetto né della Verità né della Storia, ognuno con i suoi Morti, ognuno con la sua piccola verità; qualcuno ha avuto da ridire sulla mia presenza e su quella del collega Manfredini sul luogo della Commemorazione ma quelle tre persone che hanno protestato non sanno nulla; quei morti del 1950, e quelle decine di feriti, non stavano aggredendo la Polizia stavano manifestando in difesa di diritti che oggi diamo per scontati e che scontati, invece, non sono e la nostra presenza di oggi è un Omaggio a quei Caduti, un riconoscimento.

Oggi quei Morti appartengono a tutti e da tutti devono essere ricordati; come la Sinistra con molta fatica ha capito le Foibe e Ramelli, oggi la Destra deve capire che i tempi di Bava Beccaris o certe modalità di Scelba vanno ricordate solo per condannarle.

Proporrò al PDL di partecipare con una vera delegazione il prossimo anno e chiederò al Comune d’intitolare non solo in modo indistinto una via cittadina ma di dedicarne una ad ognuna delle vittime di quel gennaio 1950.

 

Consiglio Comunale

Gruppo Consigliare PDL

 


Commenti
Non ci sono commenti.