Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Cultura - 08 novembre 2005
Ben ci sta!

Fino a quando non impareremo a rileggere la Storia, i suoi esempi, e, soprattutto a sfruttare gli esempi di errori commessi e ciclicamente ripetuti non cambieranno tante cose.

Per "storia" la intendo tutta nella sua interezza, facciamo un qualche esempio: Grandi civiltà, hanno avuto grandi Condottieri, ma dietro a loro ci sono stati sempre Grandi Maestri, Grandi consiglieri, Letterati, Filosofi, Riformatori.
Le Varie civiltà che per alcuni ampi   periodi  hanno governato su enormi territori,con magnificenza  sino a quando sono stati applicati valori e  rispetto  alle differenti culture.     
Appena tali caratteristiche sono venute meno ecco che tutto si è trasformato in decadenza, e come ovvia conseguenza sono stati sconfitti e rimandati a casa loro.       
Alcuni esempi come civiltà mesopotamiche, romane, persiane e greche dovrebbero farci riflettere a sufficienza.
Differente deve essere la chiave di lettura ,a mio modesto parere ,riguardo alle religioni  : le    Chiese  in  più  occasionì   hanno    governato,colonizzato (ma con  metodi repressivi). 
La differenza tra le chiese "laiche , Cattoliche " e quelle "musulmane" sono poche ma sostanziali.             
Quelle con origine "Europea" anche se in più di un'occasione sono state riformate, e meno male, in particolare quella Cattolica_Romana non è stata compresa,il suo insegnamento non è  applicato nel senso più corretto della sua volontà originale.
Spesso si compiono azioni ripetitive,senza riflettere e senza comprenderne il valore.   
Si passa dal menefreghismo più totale,al bigottismo più assoluto, le vie di mezzo sono spesso e volentieri un compromesso per lavarsi la coscienza.           
Nel mondo musulmano,al contrario nostro non hanno avuto molte riforme,anzi spesso e volentieri sfruttano ancora l'ignoranza,solo che loro riescono a   far applicare quanto loro inculcato.       
La differenza di base tra questi due pensieri sta nell'origine: Gesù fu crocifisso ed ucciso,da vivo non venne riconosciuto pubblicamente  un capo;  Maometto  invece fu a capo di un'esercito "ARMATO",e non solo di parole, conquistò e si espanse ,imponendosi con la forza (pensiamo alle invasioni arabe nel mediterraneo).

Grandi menti, trascinatori, dopo aver a lungo studiato in occidente e osservato l'occidente stesso sfruttano  le debolezze culturali ed ambientali  per "espandersi". 
Il loro fervore viene spinto all'estremismo più assoluto,sfruttando la differenza che c'è alla base della  loro religione e cultura. (Senza andare tanto addietro facevano lo stessi i Giapponesi , Kamicaze).   
Grandi uomini hanno spesso avuto al loro fianco grandi donne,e visto che attualmente sono la maggioranza molto  toccherà  a loro , sempre rileggendo la storia   ci sono state anche Grandi donne ma sono state pochettine e   ma  per brevi periodi (Cleopatra, Caterina de Medici, Elisabetta d'Inghilterra I,....  recentemente la  Lady di ferro).
Pertanto è auspicabile e prevedibile che presto avranno un peso diverso anche in occidente,si vede un piccolo inizio in Germania.
A livello nostrano argomento  "Italia" : fino  a quando continueremo a votare incompetenti,malconsigliati, per protesta persone come  Cicciolini vari, ad emarginare  e  lasciar fuggire all'estero menti,studiosi e quant'altro ,a non avere il coraggio di defenestrare  profittatori   inchiodati alle loro poltrone,ai loro tornaconti..........ecc. ecc..., difficilmente osserveremo un rapido cambiamento.       
Ritengo venga spesso usata la leva del Papato come scusa,ma al momento opportuno ci si nasconda dietro all'affermata e voluta Laicità del nostro bistrattato Stato. Di persone di valore penso ce ne siano pure, ma non avendo il giusto sostegno stanno spesso in un tombale silenzio,sicuramente osservando quanto accade loro intorno. In conclusione  ben ci sta.      


 

 


Commenti
Non ci sono commenti.
Ultimi articoli in Agorà
Cerca Tutti