Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 10 novembre 2011
Malaguti mi rampogna per le critiche alla Bertolini!

Chissà che giornali legge Malaguti, il consigliere nominato e non eletto che siede in Provincia; il già tre volte candidato perdente negli ultimi 15 anni a sindaco di Nonantola, colui che in tutto questo tempo non ha mai fatto un iniziativa, creato un gruppo, ideato un percorso che non fosse una fedeltà cieca a chi gli aveva dato un ruolo.

Mi viene da sorridere pensando che colui che non ha mai scritto una lettera su nessun tema questa volta mi rampogna per le mie critiche alla Bertolini; a pensarci bene, considerato il vuoto delle sue iniziative, forse per questa lettera o ha copiato il compito o qualcuno con un normografo l’ha per lui scritta.

Forse sul tema “caldo”, i distinguo temporalmente inopportuni dell’on.Bertolini, inopportuni ad avviso non mio ma di tutto il Centrodestra, deve aver letto  il Corriere dei Piccoli perchè tutti i giornali l’hanno elencata tra gli ex berluscones appellandola con gli epiteti più vari, traditrice in bilico nel migliore dei casi. Il fatto che abbia ringhiato senza mordere non toglie il fatto che il suo comportamento abbia certamente influito su scelte fatte poi da altri o che abbia pesantemente contribuito, nella nebbia della battaglia, al clima che ha portato alla sconfitta di ieri.

Intendiamoci. Le critiche o i suggerimenti per migliorare le prospettive politiche per il Centrodestra erano senza dubbio degne di attenzione ma farlo ieri, a poche ore dal voto, in un clima di sospetti, incertezze, cambi di casacca, mercati finanziari nel caos era senza dubbio inopportuno. La giornata di ieri per Berlusconi avrebbe dovuto avere almeno 48 ore per fare la metà di quello che era necessario fare e vederlo perdere tempo per ricevere chi ha avuto anni di tempo per parlargli, senza farlo, fa tenerezza.

Pover’uomo, costretto a doverle rinfacciare l’assunzione del marito per demotivare gli alti ideali dell’Isabella modenese che sceglieva il momento dello Tsunami in arrivo per presentargli l’ideona, nuova ed originale, di allargare la maggioranza all’UDC.

Chissà quali nobili obiettivi gli ha prospettato per trattenerla, chissà quali motivazioni altrettanto nobili userà la Bertolini per spiegare le sue prossime, prevedibili, mosse.

 

Consiglio Comunale di Modena

Consigliare PDL


Commenti
Non ci sono commenti.