Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
19 settembre 2019
Sanità Modena. "Direttore Ausl scelto senza concorso", Bargi (Ln) chiede spiegazioni



Il consigliere interroga la giunta regionale per sapere se la nomina "sia legittima e conforme ai principi di imparzialità"
 

La nomina del nuovo direttore amministrativo fatta dall'Ausl di Modena, fatta "senza alcuna selezione e/o concorso", finisce nel mirino del consigliere regionale della Lega nord Stefano Bargi, che con una interrogazione chiede se la giunta la ritenga "legittima e conforme ai principi di imparzialità e buona amministrazione" e "se il processo di unificazione dei servizi dei due ospedali di Modena verrà completato e in quali tempi", visto che "era stato avviato nel 2016, con una durata prevista di tre anni, ma è ancora lungi dall'essere completato".

"Le due Aziende Sanitarie di Modena - specifica Bargi - hanno ritenuto "non opportuno procedere con la formalizzazione delle convenzioni a suo tempo predisposte e con l'avvio delle procedure di conferimento di incarico dirigenziale di struttura complessa", cioè non sono state svolte le procedure selettive relative agli incarichi dirigenziali previste al termine del periodo sperimentale per la gestione unica tra l'Ausl di Modena e l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena". In più, sottolinea Bargi, "Il direttore amministrativo si è avvalso del curriculum vitae propedeutico alla nomina di un titolo acquisito durante il periodo di sperimentazione, senza aver sostenuto alcuna selezione e/o concorso".

(Margherita Giacchi)


Commenti
Non ci sono commenti.