Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 03 agosto 2011
L'arroganza del PD ci ha stancato

Mi dispiace per il Capogruppo Bonettini (PD) ma se abbiamo deciso di andarcene è per il comportamento indecoroso tenuto con continuità da certi consiglieri del PD.

Se si aspettano che a noi vada bene farci prendere in giro ad ogni occasione si sbagliano di grosso!

I problemi relativi a questo Consiglio sono sorti fin dalla sua convocazione quando la minoranza chiedeva di saltare le procedure per poterlo convocare prima o, in alternativa, convocarlo di Venerdì quando la Lega era impossibilitata a presentarsi in Aula.

Arrivati alla data di svolgimento del Consiglio Comunale, appena giunto in Sala consiliare, il Capogruppo del PD Susanna Bonettini, con fare, a mio avviso, presuntuoso, mi avvicina riaprendo la questione della convocazione asserendo, alla presenza del Capogruppo del PDL, che gli uffici comunali sono aperti anche al Sabato. Questa affermazione non è solo falsa ma anche pretestuosa in quanto è stata proprio la precedente amministrazione ad introdurre la settimana corta chiudendo gli uffici il Sabato.

Come se questo atteggiamento provocatorio non fosse già abbastanza, la serata prosegue con una comunicazione del Presidente ed il susseguirsi di interventi di certi consiglieri del PD, o fuori microfono o non autorizzati, i quali pretendono di decidere le modalità di svolgimento del Consiglio stesso, come se fossero i padroni della Città e delle sue istituzioni.

Siccome si assiste da tempo a situazioni simili a questa, abbiamo raggiunto il livello di saturazione e d'ora in poi o il PD comincia ad affrontare la discussione politica portando avanti i propri argomenti, oppure se vuole fare sterili polemiche per evitare la discussione vera e propria le farà senza la Lega.

Per dimostrare che noi non avevamo alcun problema a proseguire il dibattito riportiamo di seguito la nostra posizione relativamente ai punti che erano iscritti all'Ordine del Giorno:

1- sulla questione della trasparenza dei documenti di SGP eravamo d'accordo con il PD in quanto anche a noi preme sapere come la Società viene gestita in quanto a nostro avviso è necessario procedere rapidamente alla riduzione dell'indebitamento ed al  riassorbimento del ramo Eventi e Lavori Pubblici da parte del Comune. L'obiettivo deve rimanere quello di trasformare l'attuale SGP, figlia della politica del Partito Democratico, in una società che gestisca esclusivamente il patrimonio comunale con un numero ristretto di dipendenti (nello stesso tipo di società a Fiorano lavorano 2 persone contro le circa 40 di Sassuolo). L'unica cosa che vorremmo sapere è che cosa pensavano gli amministratori di centro-sinistra quando hanno ideato tale  struttura?

Voto della Lega: Favorevole (ovviamente a patto che non si infrangesse qualche normativa, quindi previa consultazione dell'ufficio legale);

2- a riguardo del Centro Pasti è presto detto, il PD sta facendo una campagna pubblicitaria a proprio favore, ma la stessa cosa che i democratici chiedevano in questo O.d.G, ovvero che si interrompessero i lavori fino alla sentenza del TAR dovuta ad un ricorso di alcuni cittadini, è stata anticipata dal Comitato Parco le Querce che ha posto in essere un esposto alla prefettura con il medesimo fine. Quindi noi avremmo preferito aspettare la pronuncia della Prefettura piuttosto che stare ad alimentare la campagna elettorale del PD.

Voto: Contrario;

3- L'argomento relativo alla Fondazione per il Carani, non è da prendersi alla leggera, bisogna valutare tutte le variabili, come il costo che da quanto sappiamo è particolarmente alto e la reale presenza di investitori, un O.d.G. così rigido non si può votare senza aver affrontato il tema, magari prendendosi più tempo, nelle commissioni opportune.

Voto: Contrario.

 

Il Capogruppo Lega Nord – Padania

 


Commenti
Non ci sono commenti.