Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
01 luglio 2020
Barcaiuolo: un’ordinanza sanzioni l’abbandono su suolo pubblico di DPI

 

In particolare, il consigliere sollecita la Regione a emettere un’ordinanza al fine di sanzionare l’abbandono di questi dispositivi sul suolo pubblico, “come già deliberato da altre amministrazioni regionali”

Con un’interrogazione rivolta al governo regionale Michele Barcaiuolo di Fratelli d’Italia chiede di aumentare i controlli, coinvolgendo le amministrazioni comunali, per contrastare l’abbandono nell’ambiente di materiali sanitari usa e getta utilizzati in questa fase emergenziale per il Covid. In particolare, il consigliere sollecita la Regione a “emettere un’ordinanza al fine di sanzionare l’abbandono dei dispositivi di protezione individuale sul suolo pubblico, come già deliberato da altre amministrazioni regionali”.

Con l’ordinanza del 30 aprile la Regione Emilia-Romagna, si legge nell’interrogazione, “ha sancito l’obbligo dell’utilizzo ‘delle mascherine nei locali aperti al pubblico. Tale obbligo vige anche nei luoghi all’aperto laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro’”.

Il consigliere, nel citare la situazione di degrado degli argini, nel modenese, del fiume Panaro (rifiuti abbandonati, compresi guanti in lattice e mascherine usa e getta), parla quindi di un doppio rischio: ambientale (nella realizzazione di buona parte di queste protezioni vengono utilizzati materiali sintetici e quindi inquinanti) e sanitario (questi rifiuti potrebbero essere infettati).


Commenti
Non ci sono commenti.