Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
21 maggio 2020
Lavoro. Rontini (Pd): terminare corsi professionali per commercio e vendita di cibo e bevande



La consigliera chiede alla Giunta di sbloccare la situazione e permettere a chi otterrà l'attestato di avviare un'attività, "utile anche per la riprese dell'economia regionale"
 

I corsi professionali per il commercio e la somministrazione di cibo e bevande sono al centro di un'interrogazione della consigliera del Partito democratico Manuela Rontini, che chiede alla Giunta "come si stia muovendo per permettere, nel minor tempo possibile, il completamento dei corsi e lo svolgimento della prova di verifica finale, bloccati da settimane a causa dell’emergenza coronavirus, consentendo così ai partecipanti che la supereranno di ottenere l’attestato di frequenza e di poter finalmente intraprendere la nuova attività per cui hanno studiato e investito tempo e risorse, con benefici anche per la ripresa dell’economia regionale".

"Solo in Emilia-Romagna- sottolinea l'esponente dem-, si stima che siano alcune centinaia le persone che, avendo iniziato la frequentazione di questi corsi prima dello scoppio dell’emergenza sanitaria, sono in attesa di avere l'attestato di frequenza valido per l'avvio dell'attività". E, secondo Rontini, "con la riapertura, dallo scorso 18 maggio, di bar, ristoranti ed esercizi di somministrazione alimenti e bevande, pur nel rispetto dei protocolli, è ora più che mai urgente prevedere un percorso accelerato e semplificato per consentire alle persone che hanno svolto questi corsi di completarli e di svolgere la verifica finale in modo da permettere loro di ottenere la meritata qualifica".

(Margherita Giacchi)


Commenti
Non ci sono commenti.