Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Storia - 25 ottobre 2005
Quarant’anni dalla Maturità

Ai giovani di oggi, purché siano curiosi di sapere in che modo andavano certe cose un tempo, dedico questo esempio di come si svolgeva l’esame di Maturità classica prima di una certa “riforma”.

Ai giovani di ieri, che quegli esami come me affrontarono, dedico la cronaca della mia Maturità, sostenuta nell’ormai lontano 1965, in un liceo di Milano.

 

Gli scritti

Venerdì, 1° luglio 2005 –

Giovedì, 1° luglio 1965

Si potevano lasciar passare sotto silenzio giorni come questi? Si poteva fingere di dimenticare che proprio quarant’anni orsono, alle otto del mattino di giovedì primo luglio, tutti noi, con un po’ di trepidazione ed il dizionario di Italiano sotto il braccio, salimmo la scalinata, sedendoci nei corridoi al primo piano?

Sono stato a lungo in dubbio, perché forse qualcuno non ama questi tuffi nel passato, questo nostalgico riandare con la memoria, ma alla fine ha prevalso in me la forza dei ricordi.

Se poi qualcuno non volesse tuffarsi .... beh, è sufficiente che non apra gli “allegati”.

In quell’anno 1965, mentre noi studiavamo come dannati, il giornale, il biglietto del tram e la chicchera di caffè costavano 50 lire (= 2,5 cent di euro circa), un soggiorno in Hotel in agosto a Cesenatico costava 2.000 lire al giorno (= 1 euro circa), mentre alla pensione Sorriso si accontentavano di 1.100 lire al giorno(= 0,prova italiano.jpg60 euro circa).

Una Fiat 600 costava 640.000 lire: l’equivalente di circa 8 mesi di salario di un operaio.

 Il 12 maggio la turbonave Michelangelo orgoglio della Marina Italiana, partì con grandi festeggiamenti e con 1.495 passeggeri per il suo viaggio inaugurale da Genova a New York, al comando del capitano Mario Crepaz.

Bene, ora che vi siete calati nell’atmosfera di quei giorni, fate un bel respiro profondo ed eccovi la prova scritta d’italiano

Sabato, 2 luglio 2005 -

Venerdì, 2 luglio 1965

   Chissà se vi siete tuffati...? Chissà se i ricordi vi hanno dato qualche emozione...?

Dunque, venerdì 2 luglio il ghiaccio era stato rotto. Avevamo visto in volto commissari e presidente e ci fu di nuovo, per la prova dal latino, il breve cerimoniale dell’apertura delle buste. A proposito, chi fu chiamato a controllare la regolarità dei sigilli ? Mi sembra di ricordare che fu una fanciulla, ma non ne sono certo.

Il 17 febbraio, a Roma, fu inaugurato il Piper ed in questo locale iniziò una nuova epoca, un nuovo costume: Patty Pravo, “Bambola” di un “Ragazzo triste”, conquistò il popolo degli adolescenti.

Il 24 giugno iBeales  si esibirono al Vigorelli di Milano.

Ma noi dovevamo solo studiare ....

In gennaio Saragat divenne Presidente della Repubblica e il 10 aprile, a Taranto, inaugurò il più importante centro siderurgico d’Europa.

Il 3 febbraio la sonda sovietica Luna 9 effettuò un atterraggio morbido sul satellite e il 2 giugno la NASA annunciò a sua volta che la sonda Surveyor si era posata sulla luna.

7 marzo, prima domenica di Quaresima: papa Paolo VI celebra per la prima volta nella chiesa di Ognissanti la Messa in italiano.

Il 27 aprile nelle edicole comparvero per la prima volta dei libri, gli Oscar Mondadori: costavano 350 lire (= 0,18 euro) . Fu un successo strepitoso (un libro in brossura costava mediamente 1800 lire ossia quasi 1 euro).

16 luglio: in un clima di politica estera gelido i due Presidenti De Gaulle e Saragat inaugurarono la galleria del Monte Bianco (km 11,6) che unisce Francia e Italia. L'incontro durò solo quindici minuti, con un altrettanto gelido sorriso di circostanza sulle labbra.

Durante il 26° Salone dell'Aeronautica e dello spazio a Le Bourget venne presentato il modellino del Concorde.

Ci siamo con l’atmosfera? A proposito di creare l’atmosfera ... nel 1965, in luogo di Gino Cervi, fu Fernandel a girare il Carosello della Vecchia Romagna etichetta nera.

Bene, ora di nuovo un bel respiro profondo... e poi ecco la versione di latino.

Domenica, 3 luglio 2005 -

Sabato, 3 luglio 1965

Non è possibile non abbiate riconosciuto lo stile inconfondibile dell’autore..! Quindi è inutile che vi dica che il brano era di Plinio il Giovane, Ep. 8. 16 .

In quell’anno giunsero sulla Terra:

- 1° aprile Simona Ventura (Bologna)

- 31 maggio Brooke Shields

- 31 luglio Joanne Rowling, scrittrice britannica, creatrice del personaggio di Harry Potter

- 10 agosto Lorella Cuccarini (Roma)

... e se ne andarono :

- 4 gennaio Thomas Stearns Eliot, scrittore (Londra), a 76 anni

- 24 gennaio Sir Winston Churchill (91 anni)

- 15 febbraio Nat King Kole (Santa Monica) a 48 anni

- 23 febbraio Stan Laurel (Stanlio), attore: aveva 75 anni

- 8 marzo Francesco Carnelutti, insigne giurista (Milano): aveva 86 anni

- 18 marzo Faruk, ex re d'Egitto (45 anni)

- 1° aprile Helena Rubinstein, regina della cosmesi e imperatrice della bellezza (New York; 93 anni)

- 10 aprile Carolina Otero, la Belle Otero regina della Belle Époque (Nizza; 96 anni)

- 27 maggio Antonio Ligabue, pittore (65 anni)

- 26 giugno Odoardo Spadaro, lo chansonnier italiano (70 anni): al suo funerale i posteggiatori fiorentini intonarono La porti un bacione a Firenze

- 5 luglio Porfirio Rubirosa, playboy internazionale: si schiantò con la sua Ferrari sul Bois de Boulogne (56 anni)

- 27 agosto Le Corbusier, pseudonimo di Charles Edouard Jeanneret, architetto (Mentone, 78 anni) 

- 28 agosto Manara Valgimigli, grecista (Vilminore, Bg; 89 anni)

- 30 agosto le 100 vittime di Mattmark, CH: 59 erano italiani

- 4 settembre Albert Schweitzer, medico, missionario e premio Nobel per la pace nel 1952 (Lambaréné, Gabon; 90 anni)

- 8 novembre Emma Gramatica, attrice teatrale (Ostia Lido; 90 anni)

14 luglio : la sonda americana Mariner 4, partita nel 1964, passando a 100.000 chilometri da Marte, inviò le sue prime foto alla Terra da distanza ravvicinata

18 giugno :Nino Benvenuti,battendo Sandro Mazzinghi allo stadio di San Siro, conquistò il titolo mondiale dei superwelter.

Vittorio Adorni vinse il Giro d'Italia, Felice Gimondi il Tour de France, Jacques Anquetil si aggiudicò il Gran Premio delle Nazioni

15 settembre : l’Inter, dopo la Coppa dei Campioni contro il Benfica (27 maggio) e lo scudetto, conquistò per la seconda volta consecutiva la Coppa Intercontinentale battendo l’Independiente : un’apoteosi.

Altri tempi ...

Bene. ora fate il solito respiro profondo: vi attende un’altra prova, la versione dall’italiano al latino.

Martedì, 5 luglio 2005 -

Lunedì, 5 luglio 1965

Prosa elegante, limpida, scorrevole e asciutta. Veramente un bel brano, non c’è che dire. Questo Giovanni Battista Niccolini, è un autore non sufficientemente conosciuto e andrebbe rivalutato. Fu Maestro dei paggi alla corte lucchese di Elisa Baciocchi, drammaturgo preclaro, nonché critico letterario: chi fra noi non conosce le sue tragedie: Matilde (1815), Antonio Foscarini (1827), Giovanni da Procida (1830), Beatrice Cenci (1838), Filippo Strozzi (1847)? E la sua opera più nota Arnaldo da Brescia (1843)? Del resto, grazie anche al saggio su Dante, da noi diligentemente tradotto in latino, è stato Sepolto in S. Croce.

Passiamo oltre:

- 4 ottobre papa Paolo VI andò all'ONU. 

- 9 novembre: dalle 17 al mattino seguente, black out negli USA; New York e tutta la Costa occidentale vennero paralizzate per 12 ore a causa della mancanza di erogazione dell'energia elettrica.

- 24 novembre: uscì “Donna la prima donna”, il primo 45 giri ufficiale dei Nomadi.

- 30 novembre, prima domenica di Avvento: divenne obbligatoria la riforma liturgica della Messa, che da quel dì viene celebrata nella lingua autoctona.

- 8 dicembre: si chiuse il Concilio Vaticano II

Siamo giunti all’ultima trepidazione: poi verranno gli orali, ma quella èprova di greco.jpg un’altra storia che non merita attenzione più di tanto: meglio stendere un pietoso velo.

Lunedì 5 luglio , con l’inseparabile e fedele Rocci, affrontammo la versione dal greco. Un brano interessante, fluido e, tutto sommato, non difficile.

L’Autore? Come non riconoscerlo? Basta leggere le prime righe per cogliere l’inconfondibile stile di Eschine: il brano è tratto dal celebre discorso”Contro Timarco” (180-181).

  G li orali

La commissione d’esame

La commissione, di minuscola levatura, provinciale, cui non difettava tuttavia una certa dose di alterigia, forte solo delle prerogative di cui disponeva e grazie anche a domande spesso insulse, riuscì a compiere un’inqualificabile falcidie.

 

La commissaria di Latino e Greco, proveniente dal liceo Pigafetta di Vicenza, si distinse per l’”accurata ed illuminata” valutazione delle nostre versioni: ci venne detto che numerosi erano i due, i tre ed i quattro. Agli orali si limitò a far leggere con aria di sufficienza qualche verso di Orazio o di  un poeta lirico greco, e a congedare.

Il commissario di Scienze non sapeva chiedere altro che il “motivo per cui l’acqua dei fiumi scende a valle”: nessuna risposta era congeniale a ciò che il pover’uomo aveva in testa. Lo studente veniva congedato, ed ancor oggi non sappiamo la risposta a quel quesito tanto intelligente.

La commissaria di Matematica aveva una passione viscerale per le formule di prostaferesi.

Il commissario di Storia e Filosofia proveniva da un liceo di Catanzaro o di Reggio Calabria. Il suo contegno, altezzoso, quando non protervo, spesso inutilmente sardonico, mirava a creare disagio nel candidato: interloquiva, dopo poche battute di risposta dello studente, per esibire la sua pomposa erudizione: il candidato, educatamente, evitava di interrompere il profluvio di parole, firmando così la sua condanna.

Le professoresse di Italiano e di Storia dell’arte furono le sole a mantenere un atteggiamento equilibrato.

Il commissario interno fu quanto di peggio potesse capitarci.

Il presidente di tale esemplare commissione era un preside proveniente da Vercelli, distintosi per la totale neghittosità.

 

Non parve vero a codesta congerie di burocrati di sentirsi importanti come tanti caporalmaggiori, operando nel modo in cui hanno operato.

 

Opportuno e caritatevole stendere un pietoso velo.

   

Ora, per altri quarant’anni, non pensateci più.

Commenti
Non ci sono commenti.