Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 18 ottobre 2005
La nuova legge elettorale

Costruire un paese normale!
La nuova legge elettorale, pensata ,scritta ,discussa e votata in pochi giorni ha messo in moto uno scontro e meccanismi   per tutti i gusti.

Non è stato una contrapposta visione tra i difensori storici del maggioritario contro  i sostenitori di sempre del sistema elettorale proporzionale. E’stato anche uno scontro inquinato da particolarismi tattici condotto da forze politiche fatte di  “ex” “coerenti”  e “convertiti” dell’ultima ora come se sul tavolo non ci fosse l’interesse del paese, ma solo convenienze di ogni singolo partito.Abbiamo assistito allo scambio delle maglie in una partita giocata con regole non al massimo dell’ortodossia. E adesso? Ora poiché il prodotto è sfornato, contenendo in se alcuni ingredienti illogici, non è escluso che produca effetti inaspettati o indesiderati. Le conseguenze di questa nuova riforma elettorali possono essere e rappresentare un terremoto per i partiti sia visti singolarmente che nei loro rapporti di coalizione.

Per ora si limitiamo ad evidenziare il seguente quesito:
Se il sistema maggioritario obbligava le forze politiche e gli elettori ad una “scelta di campo”
Questo sistema “ proporzionale” è la strada maestra per un generale rimescolamento delle carte?
E’ un ritorno o una riproposizione di un “grande centro”?
E’ la resa dei conti che emargina le mezze- ali schierate alle due estreme del campo?
E’ stata una scelta che sfuggirà di mano ai suoi realizzatori ?
Sono gli ultimi sussulti della crisi profonda in cui è stata inghiottita la politica del nostro paese o rappresentano degli inaspettati ed imprevisti  primi vagiti di una nuova stagione politica? 

Ai militanti della politica, agli uomini interessati alla sorte e allo sviluppo del nostro paese giriamo queste domande e chiediamo un contributo anche ardito ,ma sempre credibilmente realizzabile e costruttivo.
Sicuramente un responsabile di un partito non sempre sarà disponibile ad aprire il libro senza censure.., ma alla intelligenza e alla franchezza dei modenesi possiamo pretendere queste libere tesi a confronto rivolte alla  costruzione di un paese normale!


Commenti
Non ci sono commenti.
Ultimi articoli in Agorà
Cerca Tutti