Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 28 gennaio 2011
Parcheggi a scacchi

I parcheggi tra pochi giorni saranno ancora meno accessibili in centro e – al di là delle problematiche ormai croniche dei commerci in questa zona – per chi dovrà recarsi in zone centrali o vicino alla stazione dei treni sarà sempre più difficoltoso farlo senza sborsare soldi. Tranne chi si recherà in albergo in Corso Vittorio Emanuele II. Già perché chi va in albergo non paga il parcheggio esponendo il biglietto fornito dall’Hotel, alla faccia di chi abita in zona, di chi vi lavora, di chi per qualsiasi motivo non vuole parcheggiare in via Nicolo’ dell’Abate presso il silos e farsi un chilometro a piedi per arrivare – ad esempio in Corso Cavour.

Trovo iniquo che una catena di hotel di un unico proprietario (forniti di garage) si approfitti dei parcheggi esterni pubblici e nessuno dica nulla in merito.

Parcheggiare in Viale Monte Kosika senza dover sborsare un euro fino alla fine di gennaio è possibile, da febbraio ciò sarà oneroso e a tempo.

Perché non è detto che se si parcheggia vicino alla stazione per forza si vada in stazione a prendere un treno. È una visione limitata della situazione. Al silos fino ad oggi si pagava 2 euro/h  (http://autosilos.com/tariffe.html) chi pagherà la differenza che da febbraio non verrà incassata dalla Manzo Srl in base alla convenzione con il Comune che dimezza il costo/h? I soliti cittadini? E’ per caso un altro sistema per aumentare gli introiti delle casse comunali? Però per favore non raccontateci che è colpa del governo!

 


Commenti
Non ci sono commenti.