Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 05 settembre 2011
NON CI SIAMO

NON CI SIAMO

Rimandati a Settembre

 

       Premettiamo che ultimamente non siamo stati in silenzio perché non avevamo nulla da dire, di avvenimenti più o meno gravi ce ne sono tutti i giorni, ma dopo gli ultimi comunicati e lo sforzo profuso dalla Polizia Municipale abbiamo atteso che il tempo ci fornisse dei dati su cui discutere.

 

            Purtroppo l’esito dell’esperimento attuato (la pattuglia costante di due agenti sul territorio) per cui ringraziamo gli Agenti della Polizia Municipale assieme a tutti gli altri corpi di polizia di stato, Carabinieri e Guardia di finanza,  non può essere sufficiente e il pestaggio al Piazzale Tien An Men   oltre ai tanti accoltellamenti di cui ultimo al momento in cui si scrive in Viale Crispi ci autorizzano a pretendere un incontro con il Prefetto, con il Questore, con l’Assessore alla Sicurezza, con i rappresentanti delle forze dell’ordine impegnate sul territorio e gli altri rappresentati di comitati o gruppi,che vorranno essere presenti.

 

            Vogliamo far capire che purtroppo se di giorno due agenti possono essere un deterrente contro certi atteggiamenti pericolosi (spaccio, accoltellamenti, risse, ecc.) di notte la musica cambia eccome.

 

            Di fronte ad un centinaio di ragazzi che da tutto il Nord Italia vengono a Modena per eventi di qualsivoglia genere non si possono lasciare pochi agenti in mano ad un branco di scalmanati. Bisogna che pure chi progetta certi avvenimenti che richiamano clienti si attrezzino affinchè l’incolumità e la salute degli avventori venga garantita al massimo con ogni mezzo.

 

            Pretendiamo di essere seriamente presi in considerazione perché non si può più offrire questo “biglietto da visita” a chi arriva a Modena e non si può più far passare come “paturnie” di ossessionati gli accoltellamenti e gli avvenimenti che viviamo ormai quotidianamente. Lo pretendiamo da cittadini onesti che pagano le tasse, lo pretendiamo perché abbiamo il diritto di poter uscire di casa senza dover subire l’umiliazione di essere derisi, derubati della nostra sicurezza personale.

 

Oggi stesso invieremo una richiesta di incontro all’Assessore alla sicurezzaDott Marino , all’Ufficio del Sig Questore, al Sig Comandante della Municipale DottChiari . Sperando di essere ricevuti a breve, perché ci sarà solo da rimboccarsi le maniche e studiare assieme un piano per poter arginare questo stato di fatto increscioso e pericoloso, oltre a dare atto che chi ha avuto il demerito di voler tacitare la nostra voce ora potrebbe anche fare il bel gesto di scusarsi e ammettere che tutto questo crescendo di criminalità ed atti delittuosi “ è vero e sta aumentando “.

 

COMITATO TEMPIO STAZIONE

 Portavoce

VIVIANA BESUTTI


Commenti
Non ci sono commenti.