Pubblicità su Bice
FacebbokStampaEmailRiduci caratteriDimensione di partenza dei caratteriIngrandisci caratteri
Politica locale e nazionale - 18 luglio 2011
Nuove norme vessatorie per gli immigrati

La  Cgil  giudica  un  atto grave il Decreto legge n. 89 del 23 giugno 2011 approvato  nei  giorni  scorsi dalla Camera dei Deputati per il recepimento della  cosiddetta  'Direttiva  Rimpatri',  perché introduce ulteriori norme vessatorie. 

In  particolare,  il  Decreto  legge prevede che gli stranieri irregolari  possano  essere  trattenuti  nei  Centri  di identificazione ed espulsione  (Cie)  fino  a 18 mesi solo perché senza documenti. E' evidente che  la  norma è irragionevole e sproporzionata. Risponde, infatti, solo al bisogno  di  un Governo sempre più in difficoltà di recuperare consenso con atti  propagandistici  che  colpiscono  i  capri  espiatori  di sempre: gli

immigrati.   Il   Decreto   legge   contiene   anche   altre   misure   che moltiplicheranno ancora una volta il contenzioso giuridico con l'Europa. La Cgil  auspica  che  al  Senato,  al  quale  ora  toccherà esaminare l'atto, prevalga il buon senso e possa quindi essere modificato.

 

Centro Lavoratori Stranieri Cgil Modena

 


Commenti
Non ci sono commenti.